Se risciacqui i denti con questo rimedio casalingo rimuoverai il tartaro e la placca

La salute orale è sicuramente una delle cose da tenere maggiormente sotto controllo, non solamente per avere la possibilità di riuscire a sfoggiare un bel sorriso, ma soprattutto perchè se non curata bene, può portare gravi conseguenze per la nostra salute. Ovviamente è sempre preferibile affidarsi ad uno specialista, ma per fortuna esistono delle alternative naturali che possono rendere questo lavoro meno faticoso.

Oggi vogliamo condividere con voi alcuni rimedi casalinghi e naturali che ci aiuteranno a risolvere questo fastidioso problema, rendendo i nostri denti più puliti e sani. Ovviamente, perchè questi abbiano effetto, devo essere eseguiti regolarmente, in quanto i risultati si vedranno con il tempo.


credit: pixabay/slavoljubovski

Sale marino
Il primo rimedio consiste nell’utilizzo del sale marino. Prendere uno spazzolino da denti, inumidirlo e versare su questo una piccola quantità di sale, strofinando su tutti i denti. Una volta completato il procedimento, risciacquare abbondantemente. Il sale marino può essere utilizzato anche come colluttorio, sciogliendo mezzo cucchiaino di prodotto all’interno di un bicchiere di acqua. Eseguire questi risciacqui circa 2-3 volte a settimana.

Semi di lino
I semi di lino sono un ottimo prodotto in grado di donare lucentezza ai nostri denti. Occorrerà semplicemente masticare un cucchiaio di semi di lino per qualche minuto, senza bisogno di ingerirli. Una volta conclusa la masticazione, lavare i denti strofinando i semi su tutti i denti, usandoli come un dentifricio. Infine sciacquare con abbondante acqua.

Inoltre abbiamo deciso di donarvi qualche consiglio utile per fare in modo che la vostra dentatura resti sempre ben pulita.

Spazzolare delicatamente
Spazzolare i nostri denti in modo troppo aggressivo non ci darà modo di eliminare la placca. Secondo gli esperti invece è consigliabile esercitare una media pressione, effettuando movimenti circolari.

Bere il tè
Grazie ai flavonoidi che contiene al suo interno, il tè blocca i batteri in modo da non farli annidare nei nostri denti rovinandoli; inoltre è ricco di fluoro che li rinforza.


credit: pixabay/AlbanyColley

Evitare colluttorio con alcol
Nella maggior parte dei colluttori, tra gli ingredienti troviamo un’importante quantità di alcol, che a lungo andare va a seccare la bocca, rendendola un luogo più confortevole per i batteri.

LEGGI ANCHE: Quattro metodi alternativi e naturali per la pulizia dei nostri denti senza l’utilizzo del classico dentifricio.