Sapete perchè le caviglie sono le parti più bersagliate dalle punture di zanzare? Esiste una spiegazione.

Con la bella stagione arrivano pure gli insetti e alcuni fra i più fastidiosi sono proprio le zanzare. Come avrete notato ci sono dei punti del corpo che le zanzare preferiscono più di altri, in assoluto le caviglie sembrano essere la parte del corpo più bersagliata dai morsi di questi insetti. Vi siete mai chiesti quale sia la ragione scientifica di questa preferenza?

Inoltre gli insetti facenti parte della famiglia delle Culicidae amano anche mordere le ginocchia nella zona laterale e posteriore, i gomiti e la zona della nuca. Ma vediamo quali sono le reali motivazioni di questo massacri stagionale. Ce lo spiega uno studio, che è stato pubblicato qualche anno fa sulla rivista scientifica Cell, svolto dai ricercatori dell’università della California.

La ragione dea scelta delle zanzare di mordere alcune zone piuttosto che altre dipende da una questione chimico-biologiche ma anche pratica. Le zanzare sono dotate di alcune antenne le quali possiedono centinaia di recettori, attraverso i quali possono captare le sostanze chimiche emesse dal corpo di chi intendono mordere.

Ci sono parti del corpo, come le caviglie i piedi o il collo che emanano un odore attraverso i pori situati sulla superfice pelle che attirano le zanzare, ed è proprio questo odore che guida le zanzare a pizzicare proprio quelle parti del corpo più delle altre. Sono i microorganismi che si trovano sulla nostra pelle ad emettere alcune molecole che richiamano l’interesse di questi insetti, tuttavia questi sono distribuiti in maniera diversa sulla nostra superficie corporea.

Ecco spiegato il motivo per cui le zanzare scelgono determinati punti del corpo, ma non è la sola spiegazione plausibile. Infatti le zanzare scelgono di pungere le zone  che sfuggono alla nostra vista  per operare indisturbate. Ecco perché scelgono punti in basso come piedi e caviglie o posteriori dove non possiamo individuarle con facilità e cacciarle o schiacciarle.

Potrebbe interessarti anche: Come combattere le zanzare: ecco il trucco del caffè che in pochissimi conoscono!