Ricordate Nicola di Io Speriamo che me la cavo? Ecco che fine ha fatto oggi Mario Bianco e com’è diventato


Quante volte ci capita di ricordare e di parlare con i nostri amici del nostro periodo dell’adolescenza e dell’infanzia?

E a questo proposito, quante volte, parliamo dei protagonisti dei film e delle serie tv di quella stagione, che tanto ci hanno fatto emozionare e piangere.

Bene, oggi vogliamo raccontarvi di un film cult di quel periodo, Io speriamo che me la cavo, pellicola girata da Lina Wertmuller e tratta dal libro di Marcello dell’Orta, che raccontava la storia di una classe di bambini partenopei, tramite le storie che raccontavano nei temi al loro maestro, interpretato da Paolo Villaggio.

Un film che ha ormai più di venti anni ma che comunque è un chiodo fisso nei nostri cuori e nelle nostre menti. Ma che fine hanno fatto i protagonisti di quel film?

Dove sono ora i bambini che tanto ci hanno riflettere ed emozionare? Per esempio che fine ha fatto Nicola, il bambino in carne che fu il primo a difendere il maestro dagli sfottò degli altri alunni?

Bene, Nicola ha realizzato il suo sogno più grande che non comprendeva il mondo del cinema e dello spettacolo: il ragazzo in questione porta il nome di Mario Bianco e ha proseguito valorizzando la sua passione per il cibo, aprendo una serie di cornetterie come si può vedere dai suoi social.

Ora gestisce una catena di cornetterie a Torino. E per proporre le sue specialità e le sue attività ha spesso partecipato a molti programmi televisivi, per esempio, è stato ospite di A conti fatti, condotto dalla bella e brava Elisa Isoardi.

Insomma, ve lo aspettavate? O Credevate che avesse proseguito col cinema e la tv? I percorsi della vita sono imprevedibili, ma bisogna sempre avere il coraggio di proseguire sulla via che più ci è consona.

Potrebbe interessarti anche: Ricordate Raffaele Aiello di Io Speriamo che me la cavo? Ecco che fine ha fatto oggi Ciro Esposito e com’è diventato