Quanto guadagnano senatori e deputati ogni mese? Cosa non sapete

Molto spesso l’attenzione, quando si parla di soldi e spipendi in generale, si va a posare sui politici e sui loro guadagni. Questa è una domanda assolutamente lecita e che almeno una volta, ognuno di noi si è fatto soprattutto negli ultimi anni, dal momento in cui spesso si è parlato proprio della loro riduzione.

Proprio con l’ultimo referendum di Settembre, che chiedeva di ridurre gli stipendi dei parlamentari, si è nuovamente accesa questa miccia che ci ha fatto incuriosire. Ecco allora a quanto ammonta lo stipendio mensile dei senatori e dei deputati italiani, cogliendo anche l’occasione per parlare degli svariati tentativi nel corso degli anni di diminuirli.

Foto: wikipedia/Palazzo Madama

Deputati
Al momento, un deputato della Camera ha diritto ad uno stipendio lordo di circa €11.700, che tolte le tasse corrspondono a circa €5.300. A questo dobbiamo aggiungere una diaria (rimborso giornaliero) di €3.500 circa e un rimborso per le spese di mandato da €3.690. Troviamo inoltre un altro rimborso annuale di €1.200 per le spese telefoniche e un altro che oscilla intorno a una media di €1.100 mensili per i trasporti.

Senatori
Per quanto riguarda i senatori invece, il loro stipendio mensile lordo si aggira intorno ai €11.500 che, al netto di spese e tasse arriva a circa €5.300. La loro diaria si aggira, come per i deputati, intorno ai €3.500, in aggiunta a un rimborso per le spese di mandato pari a circa €4.200. Inoltre gli viene dato mensilmente un rimborso approssimativo per le spese di trasporti e telefoni che ammonta a €1.650.

In poche parole, grazie ad un calcolo veloce, arriviamo a constatare che un senatore guadagna all’incirca €14.600 ogni mese, mentre lo stipendio di un deputato si aggira intorno ai €13.900. Spesso nel corso degli anni si è parlato di diminuire gli stipendi dei politici italiani, che risultano tra i più alti in assoluto; pare infatti che siano il doppio rispetto a quelli dei colleghi inglesi e arrivino addirittura a essere sei volte di più di quelli spagnoli.
Queste proposte però, sistemanticamente sono cadute nel dimenticatoio. Non ci resta che aspettare e vedere se dopo questo referendum cambierà qualcosa.

LEGGI ANCHE: Sapete quanto guadagnano sacerdoti, preti e il Papa? Scopriamolo insieme.