Partecipa al documentario del dottor Nowzaradan, la sfida per la vita del ragazzo di 380 chili

Tutti voi conoscerete il famoso format che in Italia va in onda con il nome di “Vite al Limite”, su real time e che vede protagonisti pazienti gravemente obesi, sopra i 250kg, che decidono di rivolgersi alla clinica del famoso chirurgo bariatrico Younan Nowzaradan.
Uno di questi è il protagonista di uno spin off del programma dal titolo “Il ragazzo di 380 chili”.

Il nome di quel ragazzo è Billy Robbins, Billy era molto giovane quando ha partecipato alla trasmissione, ancora adolescente si è sottoposto a un intervento di riduzione dello stomaco e grazie al dottor Nowzaradan, specializzato in chirurgia vascolare e bariatrica, ha perso il peso necessario per tornare in salute. Foto: Twitter/Halftonson

Bill vive a Houston e non molto tempo fa il suo peso era di 380 chili. Le sue passioni come quelle di tutti i ragazzi della sua età erano: colazione, televisione e videogiochi, tuttavia per colpa del suo peso eccessivo Bill non riusciva neanche più a deambulare. L’obesità era stata un suo problema fin dall’infanzia ma negli ultimi tre anni era peggiorata in maniera esponenziale.

Prima di dimagrire Bill era costretto a dipendere dai suoi genitori dal momento che non era in grado di fare da solo anche le cose basilari come lavarsi o allacciarsi le scarpe. Prima di ingrassare a dismisura Bill era sovrappeso e robusto e praticava sport, nessuno si preoccupava della sua salute o del fatto che potesse diventare un obeso grave. Ma alla soglia dei 380 chili, il ragazzo ha deciso di dover prendere in mano la situazione e ha deciso di rivolgersi dottor Nowzaradan e alla sua clinica.

Dunque inizia l’iter di dieta e attività fisica e dopo i primi kg persi si sottopone all’intervento di chirurgia bariatrica, raggiungendo un peso consono al suo fisico. Alla messa in onda del documentario nel gennaio 2009, Billy aveva perso un totale di 190 chili,  la metà circa del suo peso iniziale. Di lui oggi non si hanno più notizie si sono perse le tracce ma ci auguriamo che sia riuscito a mantenere il peso ed abbia iniziato un nuovo percorso di vita.

Potrebbe interessarti anche: Pesa 341 chili e non camminava più quando arriva a Vite al limite, con l’aiuto del dottor Nowzaradan ecco com’è oggi