Pesa 341 chili e non camminava più quando arriva a Vite al limite, con l’aiuto del dottor Nowzaradan ecco com’è oggi

Vite al limite è un programma ormai culto in tutto il mondo. Sono tanti i fan e i telespettatori appassionati del più famoso medico in tema obesità. Finisce spesso che i fan si appassionino anche alle storie e alle vicende private dei tanti concorrenti che animano il programma.

A questo proposito, oggi vogliamo parlarvi di una delle protagoniste del format, Teretha Hollis Neely, che ha partecipato alla quarta stagione del programma e che ai tempi superava i 360 chili di pesi. Era sempre molto in ansia e aveva paura di avere prima o poi un ictus per via della sua enorme mole.


Foto: Dplay/vite al limite

Non riusciva più ad alzarsi dal letto e a riprendere una vita normale. Le sue giornate erano un vero e proprio inferno come ha lei stessa dichiarato durante le interviste all’interno delle puntate. La sua dipendenza dal cibo è iniziata per via di un trauma infantile avvenuta quando aveva 11 anni. A 15 anni ha anche scoperto di essere incinta e col tempo finì anche per perdere il lavoro.

Insomma i problemi alimentari hanno perveso la vita di Teretha che ha cosi deciso di rivolgersi alla clinica del dottor Now, a Houston; E’ stata una delle pazienti della quarta stagione di Vite al limite. Pesava 341 chili e non camminava da ben 18mesi. Alla fine è stata ammessa per l’intervento chirurgico ed è riuscita a perdere ben 95 chili un peso che man mano  ha radicalmente cambiato la sua vita.

Durante il follow up della serie abbiamo saputo che a casa ha avuto momenti di alti e bassi e si è sottoposta anche ad un altro intervento alle gambe che le ha consentito di nuovo di camminare. Da quello che vediamo sul suo profilo facebook, siamo a conoscenza del fatto che ce la stia mettendo tuttaper proseguire il suo viaggio verso un fisico perfetto. E noi tutti facciamo il tifo per lei.

Potrebbe interessarti anche: La trasformazione di Aaron paziente del Dottor Nowzaradan di Vite al limite. Pesava 325 chili, ecco com’è oggi.