Mirto, i 5 usi che se ne possono fare nel mondo della cosmetica e che non tutti conoscono.

Il mirto è un arbusto presente in tutta l’area mediterranea. Molto conosciuto grazie al famoso liquore sardo, questa pianta aromatica sempreverde, il quale nome significa essenza profumata ed è ricca di olio essenziale con molte proprietà benefiche e dai molteplici utilizzi. Esistono svariati utilizzi del mirto all’interno del settore della cosmetica. Già utilizzato dagli antichi greci e romani infatti, secondo le leggende, fu proprio Venere a ricoprirsi con questa pianta, dopo essere nata dalla spuma del mare, proprio per i suoi benefici di bellezza.

Nel medioevo, veniva utilizzata per creare la preziosa “Acqua degli angeli”, ovvero un acqua usata dalle donne per rendere la loro pelle più tonica ed elastica. Le sue proprietà sono davvero tante e infatti al suo interno possiamo trovare tra le principali, quella antisettica, astringente e antiossidante. È quindi possibile utilizzare questa potente piante per apportare alla nostra pelle molti benefici.


credit: pixabay/resolfa

Acne
L’acne è un problema di infiammazione delle ghiandole che si crea dall’eccessiva produzine di sebo che si va ad accumulare in esse e non riuscendo a fuoriuscire, si fa spazio sotto forma di brufolo. Per questo problema può essere utile l’idrolato di mirto che solitamente si trova all’interno dei prodotti specifici per la cura dell’acne. Da applicare sul viso dopo la consueta detersione, è consigliabile scegliere uno con conservanti naturali.

Gengivite
L’infiammazione delle gengive è una problematica molto diffusa che, se non curata nel modo giusto, può portare a disturbi più seri. Un consiglio naturale da seguire è quello di creare un decotto con il mirto, per farlo occorreranno 15 gr di bacche ed alcune foglie fresche che si andranno a pestare all’interno del mortaio; si miscelano in un litro di acqua che si porterà a bollore per circa 5 minuti. Una volta completato il procedimento, fare raffreddare e filtrare il liquido da utilizzare più volte per gli sciacqui.

Irritazioni
In caso di pelle irritata, l’olio essenziale di mirto, è l’alleato migliore che si possa trovare. Non va mai utilizzato puro, ma sempre diluito in olio vegetale o in crema. Basterà semplicemente utilizzare 2-3 gocce di olio essenziale per 10 ml di prodotto scelto. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie ed antisettiche, in poco tempo andrà a ridurre l’irritazione, donando nuovamente alla nostra pelle un aspetto radioso.

Deodorante
La sua essenza è utilizzata molto spesso per la creazioni di profumi, dopo barba e ogni prodotto simile. Grazie alle proprietà antisettiche, è un ottimo deodorante, in quanto va ad eliminare i batteri che causano la creazione dei cattivi odori e andando a migliorare inoltre la flora batterica, donando alla nostra pelle un profumo ineguagliabile.

Tintura per capelli
Usato da molto tempo in Corsica e in Sardegna, il decotto delle foglie di mirto pare che doni ai nostri capelli una colorazione nera. A quanto pare questo prodotto, se utilizzato come impacco sulla nostra chioma, va a donare un effetto rilassante, donando un colore scuro ma naturale ai nostri capelli, lasciandoli comunque estremamente brillanti e non rovinandoli.

LEGGI ANCHE: 10 cose che tutti dovrebbe sapere sulle lenticchie che il tuo dottore probabilmente non ti dirà