L’uomo vede il bambino che fissa il telefono, e ignaro di ciò che sta accadendo riprende la scena.


La metropolitana di New York non gode di una bella reputazione. Ma se dobbiamo essere sinceri sono stati di più gli avvenimenti toccanti che quelli negativi. È difficile sentire i newyorkesi parlare bene della metropolitana della loro città, per dei validi motivi.

I vagoni sono spesso in ritardo e pieni. Ma accade anche qualcosa di magico in questo posto. Le persone provenienti da tutta la città lo usano per andare da una parte all’altra della grande mela. Le persone si connettono tra loro attraverso la metropolitana, in una maniera unica. In questo video vedrete un uomo che gioca con il suo smartphone. Accanto siede un bambino che lo guarda giocare.


Foto: Keep The Praise On/YouTube 

Dopo un po’, l’uomo nota che il piccolo è molto concentrato sul gioco. Quindi fa qualcosa di inaspettato. Passa al bambino il suo telefono e lo lascia giocare per il resto del tragitto. Un piccolo gesto che ha fatto davvero felice il piccolo. A fine corsa il bambino doveva andare via con sua madre, dunque ha ringraziato ed è andato via.

Nessuno dei due protagonisti era al corrente del fatto che qualcuno davanti a loro stesse filmando gran parte della scena. Ma dopo poco il video era online su Youtube e sui vari social ed ha raccolto moltissime segnalazione. Fra i tanti commenti alcuni utenti si dicono contenti per una scena finalmente positiva sulla metropolitana di New York, luogo di brutti avvenimenti e mal vista. Adesso a peggiorare la situazione c’è l’alto rischio di contagio della pandemia in una città colpita come New York.

Si spera che dopo l’emergenza sanitaria la vita tornerà ad essere normale e che scene come questa diventino più frequenti. Tra qualche mese, si spera, le cose torneranno alla normalità. Ma sarà probabilmente una nuova normalità basata su nuove norme igieniche e sanitarie.

Potrebbe interessarti anche: Si ritira dopo 32 anni di lavoro, la storia di Russel affetto dalla sindrome di down è d’ispirazione per molti.