Impara a pulire a fondo i taglieri di legno: i trucchi dello chef

Essere un bravo chef non vuol dire solamente saper cucinare bene, ma l’arte culinaria prevede anche una buona organizzazione della cucina e un’ottima pulizia dei suoi utensili, tra questi, ovviamente non può mancare anche il tagliere di legno.

Pulire il tagliere a fondo non è una cosa facilissima, e sebbene ci siano sul mercato diversi prodotti che promettono di rimuovere grasso o sporco niente è meglio dei prodotti naturali che trovate già in ogni cucina. Dal portale mui.today siamo venuti a conoscenza di tre semplici trucchi per la pulizia con solo due ingredienti, che non solo assicurano una profonda pulizia, ma anche un grande risparmio:

Foto: Virali.video

1. Sale e limone
Il primo consiglio degli chef per pulire bene il tagliere è quello di spargere del sale sulla tavola di legno e poi strofinarlo con mezzo limone. In questo modo non solo viene disinfettato il tagliere di legno, ma vengono eliminati anche i cattivi odori che questi alimenti potrebbero aver lasciato. Infatti il limone è ricco di acido citrico, ed ha il potere di agire come un eccellente detergente naturale grazie al suo basso pH e alle sue conosciute proprietà antibatteriche.

2. Bicarbonato di sodio e limone:
Per usare questo trucco basta preparare un miscela con un cucchiaio di bicarbonato di sodio e un cucchiaio di limone, mescolare fino a quando non si forma una pasta densa, che sembra un unguento. A questo punto posizionare il mix sul tagliere il legno e strofinare un pò, poi risciacquare e asciugare al sole. Sia sporco che odori saranno neutralizzati.

3. Aceto e acqua calda:
Il terzo consiglio consiste nel versare una bella spruzzata di aceto bianco direttamente sul tagliere di legno e strofinare con un pennello o con una spugna. Poi risciacquare il tutto con abbondante acqua calda. L’aceto ha un intenso effetto disinfettante e deodorante. È importante mantenere puliti di legno poiché alcuni batteri possono essere contenuti nelle carni di pollo e pesce.

LEGGI ANCHE: Metti mai uno strofinaccio sotto il tagliere? Ecco il trucco che dovresti sempre utilizzare in cucina