Il modo giusto di avvicinarsi ad un cane che non conosci per accarezzarlo, secondo i veterinari

Sai come avvicinarti a un cane nel migliore dei modi? Beh, ci sono alcuni consigli che possiamo darti. La prima cosa è qualcosa di molto interessante: non toccargli la testa.
Sì, i cani sono molto affettuosi, poi, chiaro dipende sempre dalla razza. Burstyn, un educatore di cani nonché veterinario, ha dichiarato in una intervista che ci sono diversi suggerimenti che possiamo tenere a mente per approcciare nel migliore dei modi nei confronti di un cane.

Innanzitutto, mettiamoci al loro livello e non facciamo i superiori, gli animali potrebbero sentirsi un po’ a disagio, manteniamo una postura equilibrata, magari sediamoci o accovacciamoci.
Non tocchiamoli sulla testa, li infastidiremo. Questo infatti viene visto come un gesto di dominio e a loro non fai mai molto piacere.


credit: pixabay/Lepale

Il modo migliore per avvicinarci a un cane è offrirgli la mano perché la annusino, e ancora meglio è avere le mani abbassate per evitare che ci mordano un dito in caso si sentano minacciati. Sempre meglio approcciarli verso la parte bassa del muso e mai con la mano sopra il muso, poiché andreste come per tappargli gli occhi.

I cani si fidano del loro prodigioso senso dell’olfatto, molto più importante per loro della vista. Il detto popolare è che i cani non sanno guardare le cose nel modo più razionale possibile, ma vivono secondo il loro istinto, quindi non farli mai sentire a disagio, cerca di formare una sorta di empatia con loro.

Accarezza la parte inferiore del loro muso, il nostro mento, se il cane va indietro è ostile, allora è meglio lasciarlo stare, forse non dell’umore giusto, ma se si avvicina, e scodinzola, allora possiamo proseguire. Evitiamo di toccare le aree in cui si ritiene più vulnerabile, come la pancia o le gambe.
Si tratta di consigli forse poco conosciuti, ma vi garantiamo che sono molto utili per venire incontro a un animale, nel migliore dei modi.

LEGGI ANCHE: Chirurgo plastico inizia a fare ritocchi sulle figlie da quando avevano 10 anni. Ecco come appaiono a 30 anni