Il bucato esce dalla lavatrice che fa “puzza” di muffa?

La lavatrice è uno dei miracoli del ventesimo secolo, ci ha dato molto aiuto nelle faccende domestiche. D’altronde, mantenere sempre freschi e puliti i nostri vestiti e la nostra biancheria è fondamentale, e con i ritmi frenetici odierni sarebbe impossibile stare dietro a un processo di lavatura a mano.

Per questo, l’elettrodomestico in questione è immancabile nelle case di tutti gli italiani. Una volta inserito il detersivo, l’ammorbidente e eventuali altri prodotti, il gioco è fatto. Non ci resta che attendere qualche ora per poter far asciugare il bucato. Insomma, la lavatrice ha rappresentato una vera e propria rivoluzione che ancora oggi riscuote tanto successo.

Ma con il tempo, è possibile che si formi della muffa in diverse parti dell’apparecchio. Per questo oggi, abbiamo deciso di darvi qualche prezioso consiglio in merito, in modo da poter risolvere questi spinosi problemi.

Se la muffa si forma all’interno dell’elettrodomestico, allora possiamo usare un panno imbevuto di aceto per pulire in modo accurato gli interni della macchina.

Se invece riguarda lo sportello, allora, possiamo rimuovere i residui che vi troviamo all’interno, magari fra la gomma, con una soluzione di acqua e candeggina. Strofiniamo l’interno in modo superficiale, e lasciamo il panno applicato allo sportello per circa venti minuti.
Se invece riguarda il coperchio, allora dobbiamo rimuovere e lavarlo con aceto bianco.

Alla fine delle operazioni, impostiamo un lavaggio caldo, a vuoto. Se sentirai odore di aceto, ancora, ripeti il lavaggio. Se abbiamo usato la candeggina, allora, possiamo pulire la gomma con un panno inumidito con acqua.

Tutto sommato, si tratta di ripetere le operazioni esaminate sino a quando non ci riteniamo soddisfatti del risultato. La nostra lavatrice, quindi, sarà come nuova, bella profumata. Più facile di così!

LEGGI ANCHE: Non comprare più ammorbidente per i vestiti, non sono salutari, impara a prepararne uno naturale e super economico!