I cibi in frigorifero, quanto possono durare dopo l’apertura?

Ogni volta che il cibo avanza lo si ripone in frigo per conservarlo, ma sapete qual è la giusta data di conservazione di ogni cibo? Eh si perchè non tutti i prodotti si mantengono allo stesso modo. Spesso ci sentiamo preoccupati rispetto alla freschezza degli alimenti e degli avanzi, che è un peccato gettare e sprecare.

Tuttavia è molto importante assicurarsi che il cibo che ingeriamo non sia nocivo, dal momento che potrebbe essere molto pericoloso. La durata di conservazione degli alimenti in frigorifero varia molto a seconda della tipologia di cibo.

Ad esempio i tempi di conservazione di frutta e verdura sono abbastanza elevati. Possono durare fino ad una settimana e talvolta anche oltre. Tuttavia è molto importante la conservazione, se si tratta di alimenti in scatola eliminate la latta per conservarli in frigo prediligendo vetri o plastica e potrete consumarli, per stare sicuri, entro una settimana.

Le uova invece hanno bisogno di più attenzioni nella conservazione.
Chiuse possono durare un mese ma dopo essere state rotte devono essere consumate entro due giorni. Un altro alimento che va consumato in fretta, cioè due o tre giorni, sono i Salumi, possono durare di più se confezionati ermeticamente ma non una volta aperti.

Anche il latte va consumato con velocità una volta aperto, due o tre giorni, o rischia di diventare rancido. Burro e formaggi si conservano invece molto a lungo. I contorni e le salse possono davvero diventare nocivi una volta aperti e privati del sottovuoto. Consumateli entro due o massimo tre giorni.

Se seguite questi semplici e pochi accorgimenti non vi troverete a incorrere in potenzialmente gravi e pericolose conseguenze che possono rappresentare un serio rischio per la vostra salute. Spesso sottovalutiamo questo aspetto ma è davvero molto importante rispettare le scadenze e le indicazioni sul consumo degli alimenti soprattutto freschi. In ogni caso è sempre opportuno leggere le etichette e seguire le indicazioni riportate. Inoltre la regola vuole che vengano consumati primariamente i cibi che si deteriorano facilmente e quelli che sono stati posti prima rispetto agli altri.

LEGGI ANCHE: Qual è il modo giusto per conservare la bottiglia di vino, sdraiata o in piedi? Ecco la differenza.