Fotografo si rifiuta di dargli il rimborso dopo la morte della fidanzata e lo prende in giro sul web

Due giovani ragazzi, Alexis e Justin, avevano deciso di sposarsi ed avevano iniziato con tutti i preparativi per le nozze. Così avevano ingaggiato anche una società per il filmino del matrimonio, avevano firmato un contratto e versato un acconto di 1800 dollari.

Purtroppo però i loro piani vennero distrutti. Prima delle nozze Alexis è rimasta coinvolta in un grave incidente d’auto ed è morta all’età di 22 anni. La morte ha lasciato nello sconforto Justin che si è ritrovato a raccogliere i pezzi dei loro piani di matrimonio, ormai infranti. Mentre piangeva per il suo amore ha iniziato a riorganizzare la sua vita.

Foto:  Facebook/Justin Montney

Alcune settimane dopo l’incidente, Justin ha dunque inviato una mail alla società scrivendo che non ci sarebbe stato più nessun matrimonio, chiedendo il rimborso della cauzione. Mentre Justin affermava che gli altri venditori con cui era entrato in contatto non avevano fatto problemi per restituire la somma, la società in questione invece si è rifiutata di restituire la caparra.

A quel pundo il giovane uomo per reagire al rifiuto aveva lasciato una recensione negativa nei confronti della società. Questa di tutta risposta hanno creato un sito usando il nome del ragazzo per deridelo e sbeffeggiarlo. Davvero una brutta storia. La compagnia ha ammesso di aver comprato il dominio con il nome del cliente per difendersi dalla recensione diffamatoria e di averlo denunciato perché da contratto la somma non era rimborsabile.

Dal canto suo Justin Montney pensava di ricevere il rimborsato ugualmente a causa del mancato servizio. Copper Stallion Media, la società in questione, tuttavia, ha dichiarato sul sito Web che i venditori di matrimoni di solito non possono rimborsare i depositi perché hanno già bloccato la data e assicurato un servizio.

I commenti vessatori sul sito creato per insultare l’uomo sarebbero poi stati cancellati, ma pare che qualcuno abbia fatto uno screenshot, e che in quel sito con il nome del ragazzo avessero pubblicato una foto dei fidanzati con scritto: “Dopo quello che Justin ha fatto per cercare di spillarci un rimborso, speriamo che piangerai e piangerai tutto il giorno per quello che sarebbe stato il tuo giorno del matrimonio”. Davvero un brutto messaggio e una brutta vicenda. Justin si è trovato a piangere per la sua fidanzata e a doversi difendersi dai brutti atti di questa società che avrebbe dovuto filmare il suo matrimonio.

Potrebbe interessarti anche: Muore la moglie e pianta 6000 alberi – a distanza di 17 anni il suo segreto viene scoperto.