Ecco i motivi per cui non si dovrebbero indossare lenti a contatto sotto la doccia

Molte persone al giorno d’oggi utilizzano, sia per comodità che per moda, le lenti a contatto, come efficace sostituto degli occhiali da vista. A parte l’efficacia della gradazione, vengono anche utilizzate per cambiare il colore degli occhi e permettere alle persone di vedersi sotto un aspetto diverso.

Coloro che sono abituati all’uso delle lenti hanno grande familiarità con i processi di rimozione delle stesse, specialmente prima di andare a letto, ma sapete che anche la doccia è un luogo in cui non dovrebbero assolutamente essere utilizzate?

Foto: pixabay/slavoljubovski

Ebbene sotto la doccia, inevitabilmente le lenti entrano a contatto con l’acqua, indipendentemente dai nostri sforzi fatti per evitarlo e l’acqua contiene al suo interno microrganismi e impurità che vengono assorbiti dal materiale della lente, che oltre a ridurne la qualità ne compromettono la pulizia, e potrebbero portare anche ad infezioni dell’occhio.

Inoltre avviene di sovente che sotto la doccia siamo costretti a strizzare gli occhi, per via di acqua e sapone e questo procedimento diminuisce l’afflusso di ossigeno alla lente, che può seccarsi molto più facilmente. Ovviamente la soluzione più ovvia e più pratica è sicuramente quella di rimuovere temporaneamente le lenti, per il tempo necessario alla vostra igiene personale, per poi rimetterle in tutta tranquillità e a rischi zero.

Anche se dovessimo nuotare è opportuno attuare la stessa procedura, proprio a causa di una maggiore quantità di sostanze presenti sia nell’acqua del mare che in quella di una piscina. Nel caso in cui abbiate utilizzato le lenti sotto l’acqua e abbiate riscontrato fastidi, irritazioni e bruciori o lacrimazione abbondante vi basterà lavarvi le mani, togliere le lenti e pulirle delicatamente con la soluzione multiuso adatta a loro, risciacquarle e conservarle, dopodiché lavate per bene i vostri occhi e lasciate che rimangano per qualche tempo liberi da corpi estranei.

LEGGI ANCHE: Come disinfettare quotidianamente gli occhiali durante l’emergenza covid-19. Ecco cosa fare