Come togliere con facilità la ceretta depilatoria dal pavimento senza graffiarlo

Molte donne, quando utilizzano la ceretta depilatoria, sono costrette a vivere dei momenti molto fastidiosi, aumentati dal fatto che, se questa cade per terra durante il “delicato” trattamento, si indurisce con estrema facilità e la sua rimozione può anche causare il danneggiamento delle nostre piastrelle.

Fortunatamente esistono dei rimedi casalinghi che sfruttano strumenti e ingredienti, che già abbiamo in casa, con cui riuscire nell’impresa senza provocare danni alla nostra casa. Se vi accorgete subito che la ceretta è caduta sul pavimento ed è ancora calda, potete sfruttare una delle classiche strisce depilatorie per asportarla da pavimento senza grandi difficoltà, come fareste sul vostro corpo. Nel caso non ne abbiate più a disposizione, anche un tovagliolo può fare al caso vostro.


credit: pixabay/flaviasaad0

Se è trascorso del tempo, e la ceretta si è solidificata, diventato davvero dura, potreste sfruttare una spatola di plastica da cucina per agevolare la sua rimozione, facendo così in modo di non graffiare il pavimento. Evitate quindi oggetti affilati, come coltelli, che invece potrebbero rigare la superficie delle mattonelle. Esistono anche due modi opposti per assicurarvi la sua facile rimozione, uno a freddo e uno a caldo.

A freddo
Dovrete semplicemente poggiare un vecchio asciugamano o un panno sulla ceretta caduta sul pavimento e distribuirvi sopra dei cubetti di ghiaccio, in modo che si stacchi con grande facilità.

A caldo
Se volete sfruttare il calore, dopo aver poggiato un asciugamano sulla ceretta, munitevi di un phon e indirizzate sull’asciugamano il suo getto calorico. Questo scioglierà la cera, che sarà assorbita sall’asciugamano.

Se dopo la rimozione della ceretta, rimangono piccoli residui o aloni, potete sfruttare l’olio per bambini per aiutarvi nella sua eliminazione. Vi basterà spargerlo sulla zona desiderata e mediante un panno, strofinare fino a che ogni eventuale macchia non sia completamente scomparsa.

LEGGI ANCHE: Trucchi per la pulizia dei filtri della cappa