Come realizzare un braccialetto con vecchi pantaloni

Quante volte ci succede, mentre affrontiamo il cambio di stagione, di buttare cumuli e cumuli di abbigliamento. Spesso dobbiamo obbligarci ad eliminare indumenti a cui siamo affezionati e di cui non ci vorremmo mai liberare. E se vi dicessimo che potreste tenere sempre con voi i vostri abiti preferiti, trasformandoli in dei braccialetti?

Se siete persone creative e avete voglia di sperimentare sempre cose nuove, se vi divertite a trasformare oggetti in modo da farli diventare accessori da indossare, allora questo tutorial fa proprio al caso vostro! Oggi vi parleremo di come utilizzare dei vecchi pantaloni per creare un fantastico braccialetto. È un procedimento molto semplice e se seguirete tutti i passaggi, il successo sarà assicurato.


credit: pixabay/StockSnap

Gli strumenti di cui abbiamo bisogno sono:
• Vecchi pantaloni (possibilmente abbastanza morbidi da poter piegare ed intrecciare con facilità)
• Forbici
• Ago e filo per cucire
• Uncinetto

Come creare il nostro braccialetto:
Il primo passaggio da fare è quello di misurare la lunghezza del polso, ovvero il punto dove andrà indossato il risultato finale. Non appena avrete la misura corretta, aggiungete al risultato 5 centimetri; il braccialetto sarà intrecciato e quindi servirà più stoffa per far sì che , alla fine, risulti la misura corretta.

A questo punto prendete i pantaloni che avete deciso di utilizzare e tagliate da questi due strisce della lunghezza che vi servirà e un’altra striscia di tessuto lunga il doppio delle altre due. È il momento, adesso, di munirsi di ago e filo: piegate, a una sola estremità, le tre strisce che avete tagliato e cucitele. Se volete potete aiutarvi con un uncinetto in modo che questo passaggio risulti più semplice.

Una volta unite le bande di tessuto vi consigliamo, per avere una maggiore stabilità per il passaggio successivo, di fissarle su un piano di lavoro (potete anche poggiarle su un cuscino e bloccare il tutto con degli spilli). Ora dovrete intrecciare le strisce come più preferite. L’idea di base è quella di riuscire a creare una treccia abbastanza spessa.

Tra l’inizio e la fine della treccia, è consigliabile lasciare uno spazio di circa due centimetri. Per completare il lavoro, vi basterà creare un nodo ad ognuna delle due estremità. Premuratevi di controllare che l’intreccio sia venuto come desideravate e che le estremità risultino della stessa lunghezza. Se tutto è andato per il verso giusto, il braccialetto sarà così concluso e lo potrete indossare.

LEGGI ANCHE: Ricette creative: Seppioline di Wurstel. Un piatto simpatico e gustoso, per un antipasto in compagnia