Come faccio a capire se le mandorle sono scadute? La risposta


Le mandorle sono certamente tra la frutta secca più buona e consumata in Italia, utilizzate anche come spezie per insaporire diversi piatti sia dolci che salati. Questo alimento contiene infatti una ricca quantità di vitamina E, che è anche uno dei più importanti antiossidanti naturali, capace di ritardare il naturale invecchiamento della pelle ed avere quindi un importante effetto anti aging.

L’olio di mandorle è invece utilizzatissimo sia in preparati cosmetici come siero e creme, ma anche in cucina.  Oltre alla vitamina E, le mandorle contengono anche vitamina B, D e Sali minerali. Per quanto detto, risulta chiaro che aggiungere alla nostra dieta una piccola quantità di mandorle fresche ogni giorno, potrebbe rivelarsi un vero e proprio toccasana per la nostra salute.

Tuttavia, proprio come ogni altro cibo, anche le mandorle tendono con il tempo a deteriorarsi. Assumere mandorle troppo vecchie o secche potrebbe invece inficiare tutte le proprietà benefiche di questo alimento, allo stesso modo anche le mandorle tostate e salate perdono la maggior parte delle loro caratteristiche nutrizionali.

Ma come fare a capire se le mandorle sono buone o troppo vecchie?
In generale, bisogna sempre considerare che la data di scadenza riportata sulle confezioni di frutta secca è sempre indicativa, ed è da intendersi principalmente come ‘’ da consumarsi preferibilmente entro il ‘’.
Lo stato e la velocità di deterioramento della frutta secca non è infatti fisso ma dipende principalmente dal modo e dall’umidità del luogo in cui sono conservate.

Inoltre le mandorle con la pellicina esterna durano di più, perchè protette parzialmente dall’irrancidimento. Se acquistate già pelate, una volta aperta la confezione conviene consumarle velocemente.  Fate attenzione anche alla presenza di mandorle amare, la presenza di qualche mandorla amara è normale, ma se la percentuale di mandorle amare è alta vuol dire che è un prodotto di scarsa qualità. Dunque non vi è una vera e propria data di scadenza ma assaggiandole si può capire se sono buone o meno.

Può anche capitare che  le mandorle vengano attaccate dalla muffa o dai parassiti in questo caso si capisce solo aprendole. Tuttavia esiste un vecchio e piccolo trucco che usavano le nonne per capire se le mandorle erano buone o troppo vecchie: basta infatti pesarle con una mano. Se le mandorle ci sembreranno troppo leggere e quasi vuote al loro interno, probabilmente sono troppo secche e vecchie ed è preferibile non mangiarle.

Potrebbe interessarti anche: Sapete cosa succede a chi beve del latte scaduto?