Come disinfettare i vestiti?

La pulizia e la disinfezione del nostro bucato può diventare una vera a propria ossessione, e così si cercano sempre nuovi trucchi per ottenere il risultato migliore. Alla base ci sono sicuramente l’acqua ed il sapone, ma ci sono altri metodi che possono aiutarci a rendere il nostro bucato più pulito? Scopriamo insieme come disinfettare al meglio i nostri vestiti!

Innanzitutto è fondamentale separare i vestiti in base non solo al colore ed al tessuto, ma anche in base all’utilizzo. Se abbiamo, infatti, indumenti utilizzati in ospedale o abiti contaminati, è importante non farli entrare in contatto con il resto della biancheria, e lavarli separatamente.

Inoltre, anche se per la biancheria di tutti i giorni, acqua e sapone possono essere sufficienti per una pulizia profonda, quando abbiamo indumenti contaminati, è consigliabile innanzitutto lavarli subito dopo l’utilizzo, e poi usare un sapone disinfettante che sia in grado di eliminare sia virus che batteri.


credit: pixabay/taraghb

Un’altra cosa fondamentale è la temperatura di lavaggio. Quando la lavatrice raggiunge i 30°, non riusciremo mai a disinfettare bene i nostri vestiti, poiché in media virus e batteri riescono a sopravvivere a queste temperature.

Se non abbiamo, però, una lavatrice in grado di raggiungere temperature più elevate, un buon alleato può essere il ferro da stiro, che grazie alle alte temperature, è considerato uno strumento valido per la sterilizzazione degli abiti, e per questo, soprattutto con certi indumenti, è fondamentale eseguire questo passaggio dopo il lavaggio.

Per avere una biancheria sempre pulita e disinfettata, è fondamentale lavare con una certa frequenza, soprattutto la biancheria da letto. I cuscini, ad esempio, dovrebbero essere lavati da professionisti qualificati poiché vengono a contatto col nostro viso che, più di altre parti del corpo, può facilmente andare incontro ad irritazioni. Ma è sufficiente lavare le federe spesso, e cambiarle almeno due volte a settimana, per evitare ogni tipo di problema.

I vestiti che utilizziamo quotidianamente e che entrano in contatto con l’esterno, dovrebbero essere lavati non appena si rientra in casa, utilizzando dopo il lavaggio con acqua e sapone, anche il processo di sterilizzazione con il ferro da stiro. Se si tratta di indumenti utilizzati in ospedale, bisognerebbe essere ancora più rigorosi, e lavarli con una frequenza maggiore, per evitare eventuali contaminazioni.

LEGGI ANCHE: Come coltivare il basilico in casa, passo dopo passo