Come cucinare il riso senza che si bruci o diventi una poltiglia

Quante volte hai dovuto cestinare il riso perché non ti era riuscito alla meglio? Beh, oggi vogliamo rivelarvi un segreto: fare il riso senza bruciarlo e nella giusta maniera è veramente possibile. Siamo qui per aiutarti, quindi non prendere le cose male. Potrai raggiungere risultati incredibili in poche semplici mosse.

Prima di tutto prepara gli ingredienti che siamo sicuri avrai disponibili nella tua casa.

2 tazze di riso, 3 spicchi d’aglio (anche cipolla se si vuole), 2 cucchiaini di sale, 2 cucchiaini di olio, 3 tazze da 200 ml di acqua bollente.

Ora vediamo come si prepara.
Per prima cosa mettiamo il riso nella ciotola e laviamolo con acqua solo una volta. Poi scoliamolo e lasciamo che tutto si asciughi nella giusta maniera. Forse non è necessario lavarlo, ma è una usanza che viene da lontano e che potrebbe darti ottimi risultati. Adesso aggiungiamo tre pizzichi di sale e un po’ di aglio. Pestiamoli insieme e trasformiamoli in una pasta molto densa.

Prendiamo una padella piccola o media e mettiamola sul fuoco con un po’ di olio all’interno. Mettiamo la poltiglia che abbiamo prima preparato e cominciamo a far soffriggere il tutto mescolando costantemente con un cucchiaio di legno. Non appena l’aglio inizia a rosolare allora possiamo mescolare con il riso lasciandolo tostare un po per circa un minuto’.

Poi versiamo l’acqua bollente nella padella fino a coprire il riso, e lasciamo cuocere mettendo un coperchio. Quando il riso sarà pronto, dopo circa un quarto d’ora, se ancora c’è dell’acqua bisogna scolarlo. Il riso sarà pronto prima che ce ne rendiamo conto. E sarà squisito.

Abbiamo anche trovato un video su Youtube molto interessante che spiega come è possibile cucinare il riso in bianco nella maniera più semplice.


E voi solitamente come lo cucinate? Avete qualche trucchetto?

Leggi anche: Come pulire e cucinare correttamente gli asparagi?