Come combattere gli scarafaggi senza usare insetticidi

Gli scarafaggi sono una presenza molto comune tra le mura domestiche, e purtroppo sono anche molto difficili da eliminare. Questi insetti, oltre ad avere un aspetto sgradevole, hanno la capacità di trasportare virus e batteri in grado di contaminare cibo ed utensili. Oggi, sul mercato, c’è una vasta quantità di prodotti per tenerli lontani dalle nostre case, ma contengono tutti sostanze chimiche che permangono nell’ambiente e possono essere nocive anche e soprattutto per le persone e per gli animali domestici.

Inoltre, il prezzo di questi prodotti è sempre molto elevato. Ci sono soluzioni alternative, sicuramente economicamente convenienti, ma soprattutto per nulla nocive. Ne elenchiamo qualcuna.


credit: pixabay/Kasyapixabay/OpenClipart-Vectors

Zucchero e bicarbonato di sodio
il sapore dolce dello zucchero attrae gli scarafaggi, mentre il bicarbonato di sodio li uccide in pochi minuti. Basterà mescolare questi due ingredienti, in parti uguali, e mettere il tutto negli angoli di casa o là dove intercettiamo la presenza degli insetti. Questi, man mano, andranno scomparendo e risolverete il problema in pochi giorni.

Acido borico e zucchero o cipolla
Mescola una parte di acido borico in polvere con una parte di zucchero. Aggiungi farina ed un po’ di acqua. Si formerà un impasto che dovrai tagliare a pezzetti. Basterà distribuirli nei luoghi in cui compaiono gli scarafaggi, e questi verranno subito eliminati. La farina e lo zucchero, infatti, attireranno gli insetti, mentre l’acido borico li avvelenerà.

Un’altra opzione molto valida sta nel mescolare mezza cipolla triturata in piccoli pezzetti, mescolarla con mezza tazza di farina, un pizzico di zucchero, tre cucchiaini di acido borico in polvere e acqua o birra per formare un composto semiliquido. Distribuisci il risultato lì dove hai notato la presenza degli scarafaggi. In due settimane li eliminerai. Ovviamente stai attento a tenere il composto fuori dalla portata di bambini ed animali domestici, poiché l’acido borico è ovviamente una sostanza tossica pericolosa.

Costruisci una trappola
Prendi un barattolo di vetro e copri l’esterno con del nastro adesivo. Inserisci nel barattolo un po’ di buccia di banana o cipolla e rivesti l’interno del contenitore con della vasellina. Il nastro adesivo consentirà agli scarafaggi di camminare lungo il barattolo, il cibo all’interno li attirerà, e la vasellina impedirà loro di fuoriuscire. In questo modo saranno intrappolati e sarà molto semplice catturarli e liberarsene!

Foglie di alloro o rametti di lavanda
L’alloro è molto usato in cucina per dare quel tocco in più a certi piatti, così come la lavanda è molto utilizzata in casa per profumare l’ambiente. Tuttavia, gli scarafaggi detestano l’odore di entrambi, ecco perché utilizzarli può aiutare ad eliminare la loro presenza. Spargi alcune foglie di alloro o rametti di lavanda in vari punti della casa. Non avrai più problemi!


credit: pixabay/kropekk_plpixabay/Pexels

Come prevenire future infestazioni
Anche se questi rimedi casalinghi sono molto efficaci, non assicurano l’eliminazione completa degli insetti, che potrebbero, quindi, ripresentarsi dopo poco tempo. Bisogna, quindi, prendere delle precauzioni per garantire la completa eliminazione di questi insetti.

1) Sigilla le crepe
Se desideri evitare che gli scarafaggi si annidino in casa, è bene chiudere eventuali crepe presenti in casa, vicino le porte o nelle pareti.

2) Mantieni la casa sempre pulita
L’igiene è fondamentale per tenere lontani tutti i tipi di insetti. Cerca sempre di disinfettare l’ambiente e pulire anche i controsoffitti, ed elimina qualunque presenza di briciole.

3) Conserva il cibo nel modo giusto
Chiudi bene tutti i pacchetti in cui c’è del cibo e cerca di non lasciare residui in giro. Lava i piatti subito dopo aver mangiato e copri sempre con un coperchio il bidone della spazzatura, ricordandoti ovviamente di cambiare spesso il sacchetto al suo interno, soprattutto d’estate.

4) Controlla l’umidità
Cerca di far cambiare aria in casa tutti i giorni, gli scarafaggi, infatti, prediligono gli ambienti umidi.

LEGGI ANCHE: Trucchi pulizia: Sette consigli per pulire la tua casa in breve tempo