Clementine: gli agrumi che piacciono a tutti. Ecco come far crescere una pianta direttamente in casa.


Le clementine sono degli agrumi dal sapore dolce e la caratteristica che li contraddistingue è l’assenza di semi. Queste sono spesso confuse con i mandarini ma in realtà sono degli ibridi, in quanto prodotti dall’incrocio tra il mandarino e l’arancia.

Si trova solitamente in inverno e date le sue proprietà, è perfetto in questo periodo per combattere i sintomi influenzali. È un alimento che rafforza le difese immunitarie ed essendo ricco di fibre, è ottimo contro i disturbi intestinali. Inoltre ha una grande presenza di vitamina C, ferro magnesio e potassio.


credit: pixabay/WolfBlur

Ma sapevate che è possibile coltivare questa bellissima pianta anche in casa? Non ci sarà bisogno di possedere un giardino, infatti riesce a crescere anche all’interno della casa, in quanto predilige una temperatura più mite.

Ha bisogno di molta luce, quindi sarà importante assicurarsi di posizionare il nostro vaso vicino ad una finestra, in modo tale da farla crescere alta e forte. Basterà acquistare i semi con la dicitura “nano” o “semi-nano”, che sono quelli ideali per la crescita in vaso e seguire questi semplici passaggi.

  • Piantare i nostri semi all’interno del vaso, utilizzando un terriccio ricco di sostanze organiche.
  • Posizionare il nostro vaso vicino ad una finestra, in modo tale da farle arrivare la luce solare per tutto i giorno.
  • Questa pianta ha bisogno di avere il terreno sempre umido, quindi controllatelo giornalmente e innaffiatelo se notate che si sta seccando. Attenzione però a non lasciare acqua in eccesso e in questo caso eliminarla.
  • Se lo desiderate, esistono in commercio dei fertilizzanti appositi per agrumi e potrete utilizzarli tutto l’anno, per ottenere una crescita più rapida della pianta.
  • Mantenete la pianta e il tronco ben puliti e aiutandovi con le apposite cesoie da potatura, eliminate periodicamente i possibili rami spezzati o secchi.

LEGGI ANCHE: Bicarbonato di sodio per lavare i capelli? Ecco cosa c’è da sapere