Bicarbonato di sodio per lavare i capelli? Ecco cosa c’è da sapere

Il bicarbonato di sodio sta diventando, con il passare del tempo, uno dei prodotti naturali più utilizzati per la pulizia della casa e anche del corpo. Soprattutto nel mondo della beauty routine femminile, questo prodotto sta prendendo piede in particolar modo per prendersi cura dei nostri capelli.

Grazie alle sue grandi proprietà, applicato direttamente sulla cute, riesce a rimuovere il sebo in eccesso, donando alla nostra chioma un aspetto meno grasso. Inoltre può essere utilizzato pure, come shampoo secco ed è possibile anche miscelarlo al normale shampoo per donargli delle maggiori proprietà purificanti alla cute e ai capelli.

Inoltre, creando una pasta miscelando acqua e bicarbonato, applicandola su tutte le lunghezze e massaggiandola delicatamente sulle radici, risulterà un’ottima maschera per il lavaggio dei capelli grassi, riducendo infatti il sebo in eccesso e la forfora. Questo prodotto naturale, utilizzato per svariate faccende casalinghe, è oltretutto di facile reperibilità e poco costoso.

La tendenza degli ultimi anni di evitare l’utilizzo degli shampoo convenzionali, prediligendo invece i prodotti naturali, ha fatto sì che questo speciale ingrediente sia diventato ancora più apprezzato da chi ha deciso di intraprendere questo stile di vita. Il principio di questa scelta risulta essere davvero semplice; infatti occorre solamente controllare che i prodotti utilizzati abbiano delle formule più delicate rispetto agli shampoo tradizionali ed evitare il lavaggio troppo frequente.

Grazie ai componenti presenti al suo interno, aiuta perfettamente la detersione e la brillantezza della chioma. Soprattutto dona la possibilità di igienizzare totalmente la cute e la fibra capillare, dilungando così il tempo trascorso tra un lavaggio e un altro, in quanto con il bicarbonato di sodio, il sebo prodotto dai capelli sarà minore. Oltretutto è un prodotto anallergico e per questo motivo ci sono pochissime possibile che possa avvenire una reazione allergica. Per riuscire a ravvivare la nostra chioma, rendendola meno spenta e debole, è consigliabile utilizzare il bicarbonato di sodio una volta a settimana per qualche mese.

È comunque consigliabile non eccedere all’utilizzo di questo prodotto; anche se non sembra essere aggressivo, se usato troppo può portare ad alcune spiacevoli conseguenze. Strofinandolo in modo frequente, infatti può indebolire i nostri capelli, rendendoli meno brillanti e facendoli rompere più facilmente. È consigliabile non utilizzarlo su capelli trattati e colorati, in quanto li farebbe sbiadire in modo più rapido. In questi casi è infatti consigliato l’utilizzo dell’aceto di mele.

Se la nostra chioma risulta essere troppo fragile e fine, potrebbe essere invece utile applicare delle maschere create con olio di jojoba o di argan, per nutrirli e donare loro una maggiore corposità.

LEGGI ANCHE: Semi di lino: un super alimento per i tuoi capelli. Ecco la ricetta per creare questo miracoloso gel in casa.