6 errori molto comuni che commettiamo nella nostra cucina

Quando utilizziamo la nostra cucina è facile aumentare i quantitativi di sporco e di grasso che vanno inevitabilmente a sporcare le piastrelle o le stoviglie che utilizziamo, oppure andiamo ad aumentare considerevolmente il quantitativo batterico nei prodotti che adoperiamo per la preparazione dei cibi. Esistono molti errori comuni che solitamente si fanno in cucina e spesso senza nemmeno rendersene conto.

1. Non pulire la spugna o la paglietta d’alluminio
Quante volte vi capita di pulire la vostra paglietta o la spugna dopo l’uso? Spesso è facile che arriviamo a farle deteriorare al punto da essere costretti a cambiarle, ma anche quando ci appaiono ancora in buone condizioni, al loro interno è facile che si annidino batteri o sporcizia, quindi è opportuno mettere la vostra spugnetta all’interno della lavastoviglie o lasciarla bollire in una pentola piena di acqua e bicarbonato di sodio o succo di limone.

2. Scongelare i cibi a temperatura ambiente
È un errore comune lasciar scongelare i nostri cibi all’aria e il modo corretto è quello di farlo in frigorifero. Dovete semplicemente metterlo in frigorifero con largo anticipo, quindi eventualmente fatelo il giorno prima. Altrimenti utilizzate il microonde, che non fa interrompere la catena della temperatura in maniera drastica.

3. Lavare la carne
Lavare la carne prima di cuocerla è un errore enorme. Questa procedura non solo non elimina i batteri dalla nostra carne, ma anzi ne aumentano la contaminazione. Se siete soliti effettuare questa pratica, cercate il prima possibile di evitarla.

4. Usare delle pinze
Usare mollette oppure pinze per chiudere la vostra busta dei surgelati è comodo, ma è sbagliato, dato che non è igienico utilizzare un prodotto con cui solitamente trattiamo i vestiti per legarlo a prodotti alimentari, dato che potrebbe ancora contenere tracce di sapone che potrebbero arrivare sino al cibo. In commercio esistono delle fascette apposite pensate perfettamente per questa funzione.

5. Conservare le uova nella porta del frigo
Un errore estremamente comune è quello di conservare le uova nella porta del vostro frigorifero. Sembra un’abitudine normalissima, ma è errata, perché quella è la parte più calda del frigo ed è la più esposta agli sbalzi termici. Ricordate di metterle al centro del frigorifero e in fondo al ripiano e che se dovete consumarle in breve tempo potete anche lasciarle fuori.

6. Taglieri di legno
Chi non utilizza un tagliere di legno? Sono comodi e molto belli alla vista, ma contribuiscono enormemente a contaminare i cibi che prepariamo, dato che i batteri si infilano facilmente in tutti i tagli della superficie. È molto più conveniente utilizzare il vetro oppure del polipropilene, che hanno la stessa identica usabilità, ma sono lavabili più accuratamente.

LEGGI ANCHE: Questi sono i 6 errori che tutti fanno quando cucinano il pollo. Non farle più!