5 trucchi per eliminare le macchie di caffe dai tessuti. Rimedi utili e efficaci

Il caffè è sicuramente una tra le bevande più consumate dagli italiani. Scandisce la giornata, lo si prende al mattino appena svegli, dopo pranzo e durante le pause dal lavoro. Chissà a quanti di voi è capitato di versare un po’ di caffe, sulla camicia o sulla tovaglia da tavola, insomma non è difficile trovare macchie di caffe in giro per casa o tra gli abiti.

Se vi state chiedendo come rimuovere le macchie di caffè dai tessuti vi possiamo dare qualche consiglio. Ci sono molti modi per togliere le insidiose macchie di caffè, ecco alcuni dei metodi per eliminare dai tessuti. Ecco cosa potete utilizzare: Foto: pixabay/StockSnap

1. Acqua bollente: se la macchia è fresca si può usare quello conosciuto come metodo dell’acqua sotto pressione ovvero occorre mettere il capo macchiato sopra un contenitore e poi passarlo sotto l’acqua bollente, sembra che dopo pochi minuti la macchia svanirà.

2. Aceto di vino bianco: si tratta di un ingrediente dalle diverse proprietà tra le quali anche quella di eliminare le macchie di caffè. Cosa fare? Vi basterà mettere 2 cucchiai di aceto bianco in un bicchiere con dell’ acqua tiepida e poi con un panno pulito imbevuto di questa soluzione dovete tamponare delicatamente il tessuto macchiato finchè l’alone non sparirà del tutto.

3. Aceto di mele: si sta che è considerato uno smacchiatore Per creare un potente smacchiatore naturale a base di aceto di mele occorre unire a due cucchiai di aceto sei cucchiai di acqua distillata. Inserendo il composto ottenuto in uno spruzzino, dopo averlo agitato, si potrà spruzzare sulla macchia, lasciando agire il prodotto per una quindicina di minuti. Trascorso questo tempo strofinare con uno spazzolino delicato la zona del capo trattata fino alla scomparsa dell’alone, per poi procedere con un normale lavaggio. Questo è un metodo naturale e super economico per creare un potente smacchiatore adatto per macchie forti, come quelle del caffè, e per qualsiasi altra chiazza presente sui tessuti.

4. Candeggina: se i capi macchiati sono chiari potete predenre della candeggina per capi delicati e versarla sulla macchia, dopo di che lascite agire per 10 minuti, mettete il capo in lavatrice e avviate il normale ciclo di lavaggio. Se le macchie sono più ostinate potete lasciare il tessuto macchiato in una bacinella d’acqua con un bicchiere di candeggina per tutta la notte.

Foto: pixabay/931527

5. Sapone di marsiglia: ormai è uno dei saponi più adoperatori, infatti è considerato uno dei migliori smacchiatori, per questo motivo è adatto anche a rimuovere le macchie di caffè. Potete prendere il sapone e passarlo sulla macchia come se fosse una gomma da cancellare, appena sulla macchia resta uno strato consistente di sapone, lasciate agire per circa 10 minuti e poi procedete con il risciacquo. Ripetere l’operazione più volte fin quando l’alone non scompare.

Potrebbe interessarti anche: Come rimuovere le macchie di vino con il latte