VIDEO: Pensavano fosse morto, ma l’uomo stava solo facendo un pisolino nel fiume


Certi comportamenti possono davvero avere dei risvolti negativi e confondere facilmente le idee di moltissime persone. Quello tenuto da un uomo può, per certi versi, essere considerato irresponsabile, mentre da parte sua è visto come qualcosa di assolutamente normale.

La vicenda di cui vogliamo parlarvi è avventura negli Stati Uniti d’America e in precisione a Tulsa, in Oklahoma. In questi luoghi alcune persone hanno individuato il corpo di un uomo che galleggiava sulla superficie del fiume Arkansas e allarmati sono intervenuti per avvicinarsi e recuperare quella che ritenevano una vittima.


credit: Twitter/RT en Español

Man mano che si avvicinavano al corpo, si sono resi conto che si trovava in un’area molto poco profonda del fiume e che era completamente a torso nudo. Una volta arrivati nei suoi pressi, tuttavia, la squadra di soccorso è rimasta completamente basita nell’accorgersi che il “cadavere” verso cui si erano diretti non era affatto tale…

Il corpo, infatti, apparteneva ad un uomo vivo e vegeto che stava semplicemente facendo un riposino sul fiume, per ristorarsi dalla calura estiva. Un risvolto davvero inaspettato che ha sicuramente fatto tirare un respiro di sollievo ai soccorritori, dato che il loro intervento non era più richiesto, ma che ha decisamente indispettito le autorità, che hanno comunicato ai residenti della zona, di trovare dei metodi alternativi più sicuri e meno fuorvianti, per riuscire a rinfrescarsi.


credit: Twitter/RT en Español

Il video di quanto successo è stato registrato e condiviso online, dalle stesse forze di recupero, e questo è riuscito a diventare virale, mostrando questa inusuale e fortunatamente lieta situazione. In tantissimi hanno mostrato la loro incredulità per l’assoluta immobilità dell’uomo e per la sua scelta di abbandonarsi completamente alla corrente del fiume, solamente per evitare il caldo.

Speriamo che tra coloro che abbiano visto il video in questione, ci sia anche qualcuno che magari è stato “scoraggiato” dal compiere gesti simili e provocare inutili allarmismi senza motivo.