Uomini e Donne nel 1999. Ecco com’era il programma di Maria De Filippi 10 anni fa. VIDEO

Sono passati molti anni dalla prima puntata di Uomini e donne. Nel corso del tempo, il famoso dating show di Canale 5, condotto sempre dalla storica Maria de Filippi, è entrato nel cuore di tutti e ancora oggi si conferma come uno dei programmi più seguiti raggiungendo share altissimi.

Tanti sono stati i tronisti che si sono avvicendati sul trono e che hanno lasciato un segno, tutti ci hanno fatto a loro modo emozionare con i loro percorsi e le loro storie d’amore non sempre finite benissimo. Alcune di queste però sono andate più che bene e ancora oggi durano.

Maria De Filippi a Uomini e Donne ’99. Credit Image: youtube

Tra liti, rapporti finiti male, scelte rischiose, segnalazioni, matrimoni e perché no anche figli, il format Uomini e donne rappresenta uno dei pilastri della televisione italiana e ci ha fatto sognare e divertire con i suoi momenti indimenticabili.

In molti però non sanno che il format originale era completamente diverso da quello che vediamo oggi e a cui siamo molto abituati. Uomini e donne per i primi anni di vita era nato semplicemente come un talk, versione adulta di Amici.

Prima di diventare quello che è oggi, infatti, anche questo era un format che affrontava temi e problematiche collegate al mondo dei giovani, ma visto il forte successo, Maria ha deciso di proporre anche una versione per adulti portando al centro dello studio problemi di coppia e vita relazionale, dove gli ospiti al centro si raccontavano in tutto e per tutto.

Maria, come sempre, aveva il ruolo di moderare le cose, non lasciando che la situazione sfuggisse di mano. E sembrano passati secoli da quelle prime edizioni.

Oggi le cose sono molto cambiate ma il format continuare a macinare successi, segno che il lavoro e la qualità, in tv come nella vita, pagano sempre.

LEGGI ANCHE: Uomini e Donne, Avete mai visto il primo spot del 1996 dello show di Maria De Filippi? Rimarrete sorpresi da un particolare! Che in pochi conoscono sul programma. VIDEO