Uno studio garantisce che i tuoi figli possano essere leggermente più intelligenti se li hai dopo 30 anni

Oggi si decide di fare figli quando si raggiunge una certa stabilità economica. Ma forse non tutti sanno che questa scelta raccoglie anche diversi benefici che andremo oggi ad illustrarvi: ecco, i figli avuti dopo i 30 anni risultano più intelligenti. Si tratta di uno studio che è stato fatto su 18mila bambini britannici.

Le madri che hanno avuto i figli dopo quest’età infatti hanno fatto sì che avessero un vocabolario più ampio. Le donne sono mature e quindi rilevano più facilmente situazioni di pericolo. Tendono inoltre ad instillare nei piccoli una passione più alta per la lettura. E hanno capacità genitoriali più alte oltre ad essere meno impulsive e meno avventate in tante situazioni che riguardano la prole.


credit: pixabay/PublicDomainPictures

Gli studiosi ci dicono fra i 30 e 39 anni, le donne sono solite adottare uno stile di vita più sano e più stabile, oltre ad avere un reddito migliore. Sono quindi in grado di fornire un maggior numero di risorse per i più piccoli, risorse che fanno bene al loro sviluppo cognitivo e psicologico. Dopo i 40 anni, però, i bambini tendono ad essere in sovrappeso, dato che le madri non hanno più quella forza di stargli dietro in modo assoluto come nella fascia di età 30-39.

Altro grande vantaggio è che dopo i 30 anni, l’aspettativa di vita tende ad aumentare: la ricerca ha scoperto che le donne che hanno avuto il loro primo figlio dopo i 30 anni avevano l’11% di probabilità in più di raggiungere i 90 anni, rispetto alle madri adolescenti o ventenni.


credit: pixabay/meyerlinmejias

Questo è stato dimostrato dall’Università di Coimbra in Portogallo. Insomma, non tutti i mali vengono per nuocere come si suol dire in certi casi. E questi studi lo dimostrano. C’è ben poco da dire a questo proposito.