Un’auto smarrita durante lo tsunami del 2011 in Giappone è stata ritrovata dai sommozzatori in fondo al mare

2 min


Il 2011, il Giappone è stato scosso da un terremoto di potenza 9,1 della scala Richter, il quarto più potente della storia umana. Ovviamente un fenomeno del genere ha generato diverse reazioni e articoli, ma soprattutto c’è anche stato un enorme tsunami che ha distrutto case e auto che erano state parcheggiate nei pressi della costa.

Al tempo, ovviamente le immagini hanno scosso il mondo, e uno dei veicoli che rimase coinvolto nei problemi dello tsunami, apparteneva a Yasushi Komatsu, che aveva lasciato l’auto nei pressi della casa dei genitori. La cosa incredibile è che l’auto fu dichiarata scomparsa, e nessuno ne ha saputo più nulla per lunghissimi anni.


credit: Youtube/KyodoNews

Ma questa cosa è cambiata perché di recente, alcuni sommozzatori hanno avvistato l’auto durante una delle loro immersioni. Il tutto è avvenuto nelle acque della cittadina di Ofunato, nel nord est del Paese. La cosa incredibile della scoperta, che ovviamente ha lasciato tutti senza parole è che l’auto pare sia entrata totalmente a far parte dell’ecosistema locale, e per questo non verrà rimossa.

Non sappiamo come andranno le cose di qui in avanti, di certo possiamo dire che il video in questione che vi proponiamo in allegato al nostro articolo vi rivelerà una serie di elementi e di dubbi che avete avuto finora. Certe volte la natura sa regalarci una serie di emozioni veramente incredibili che hanno come protagonista eventi particolari, da cui nascono grandiosità pazzesche.


credit: Youtube/KyodoNews

E ora bando alle ciance, siamo sicuri che riuscirete a trovare la quadra di tutto nelle immagini che vi mostriamo. E voi cosa ne pensate? Scommettiamo che non avete mai visto nulla di simile e che certi eventi sconvolgono la vita di persone lasciando tutti stupiti, inermi di fronte alle cose. Quello che è successo a quest’uomo è la rappresentazione plastica di tutto ciò.