Un giovane si è tatuato due rane sulle ginocchia. Quando le muove il risultato è esilarante [VIDEO]

Avete mai fatto un tatuaggio sul vostro corpo? Vi piace questa forma d’arte molto diffusa sulla pelle di giovani e meno giovani? Il filmato e le immagini che stiamo per mostrarvi rappresentano qualcosa di incredibile e sono diventate virali in brevissimo tempo.

Il protagonista della storia è Liam Lawrence Ware, un trentenne che si è recato nello studio di tatuaggi di Brent Megens, in Oregon, USA. Ha così cominciato a parlare dei disegni che voleva rappresentare sul corpo e così l’artista gli ha suggerito di incidere sulla sua pelle quelle forme di rana incredibili sulle sue ginocchia, in modo che, quando sarebbe andato a contrarle e piegarle, gli animali avrebbero dato la sensazione di gracidare in modo più unico che raro.


credit: pixabay/favoritesunfl

L’esperienza del tatuatore e la follia buona di Liam che si è prestato a questo incredibile gioco, hanno consentito a entrambi di fare qualcosa di molto particolare, di incredibile.

Condiviso su ogni tipo di piattaforma digitale è diventato subito virale e ha generato forti discussioni fra gli utenti di tutto il mondo. Nel video che è stato condiviso, infatti, il giovane appare nella posizione di dover muovere le rotule per far fuoriuscire l’effetto delle pance delle rane che si tirano in dentro e sembrano gonfiarsi e sgonfiarsi ripetutamente.

Veramente pazzesco, se ci pensate. Tatuaggi così, al mondo, ne son ben pochi. Anche perché solo persone con un certo piglio, una certa originalità e creatività son in grado di arrivare e spingersi a tanto, ma l’arte del tatuaggio, in effetti, dovrebbe prescindere proprio dal banale ed esplorare i territori dell’assurdo e del nuovo e regalare emozioni a tutti noi sempre nuove e fresche.

E voi avete tatuaggi sul vostro corpo? Cosa vi siete fatti fare? Ditecelo nei commenti? Siete matti anche voi come Liam?

LEGGI ANCHE: Ha chiesto al figlio di “vigilare” i suoi cani per qualche minuto e quando è tornata ha registrato questa scena epica