Trucchi per le pulizie di cui NON sapevi di aver bisogno… fino a quando non hai avuto figli!

Si sa, i bambini sono bambini. Amano correre, giocare, saltare, divertirsi, toccare ma, soprattutto, amano sporcare tutto e tutti. Ciò fa parte del loro apprendimento, del loro entrare in contatto con il mondo e la realtà circostante, della loro crescita. Quindi ci si ritrova spesso, a casa, a chiedersi come lavare cose come le scritte sui muri o sul pavimento.

Se ci fate caso, nessuno pensa mai a come pulire determinate cose fin quando non ha dei figli piccolissimi a casa. È arrivato dunque il momento di svelarvi alcuni trucchi per mantenere la casa pulita al meglio anche con loro presenti.


credit: pixabay/gviviers

1° TRUCCO: DIVANO MACCHIATO
I bambini, tra un gioco e un altro, amano mangiare seduti sul divano, spesso guardando alla TV il loro cartone animato preferito. Questo però significa che ci troveremo tantissime briciole, segni di scarpe o di altro genere. Una prima opzione per pulire il sofà è quello di spruzzare, sulla macchia, aceto bianco o alcol denaturato, in modo da non inzuppare direttamente il tessuto del divano. Questi prodotti, infatti, scioglieranno le macchie, permettendoci poi di assorbire lo sporco usando una spugna. Nel caso in cui la fibra sia invece dura, saremo costretti a spazzolarla delicatamente, in modo da non andare a rovinare il tessuto ma a togliere comunque la macchia presente.

Come state ben capendo, la cosa fondamentale è sapere di che tessuto è fatto il vostro divano o la vostra sedia, prima di peggiorare ulteriormente la situazione. La solidità del tessuto è infatti importantissima, quando si parla di pulizia e trattamenti vari. Vi sveliamo un altro piccolo trucchetto: se la macchia è recente, le salviettine per neonati sanno fare miracoli, se applicati direttamente sulla chiazza.

2° TRUCCO: LE BRICIOLE NELLA TASTIERA
Il grande nemico del 21° secolo: la tastiera dei computer!
Tutti tendiamo a pulirla rimuovendo briciole e sporcizie vari da ogni singolo tasto, perdendo così un sacco di tempo. Ma c’è la soluzione anche per questo. Prendete una tazza e mescolate ¼ di acqua fredda con un cucchiaino di amido di mais. Versate poi questo composto in un’altra tazza riempita per ¾ di acqua bollente, mescolando e lasciando successivamente raffreddare il tutto. Nel frattempo, prendete ¼ di tazza di acqua colorata con 120 ml di colla bianca o trasparente, aggiungendo poi il composto presente nella tazza sistemata precedentemente, e procede con l’impastare.

Questo impasto uscirà leggermente umido, ed avrà bisogno di qualche minuto di riposo prima di essere pronto: 3 o 5 minuti basteranno. Finito tutto questo processo, posizionate l’impasto su una zona della tastiera e noterete che le briciole e lo sporco verranno assorbiti dall’impasto, attaccandosi ad esso. Lo stesso impasto, inoltre, può essere conservato in un sacchetto chiuso e poi riutilizzato, quindi non avrete bisogno di fare questo procedimento ogni volta che vorrete lavare la tastiera per bene.

3° TRUCCO: SCARPE MACCHIATE
Le scarpe sono fra le cose che vengono frequentemente sporcate dai bambini, specialmente quando vanno a giocare in zone come i parchi o le campagne. In questi casi, la cosa migliore da fare è cospargere la scarpa di dentifricio, per poi usare una spugna per i piatti, adeguatamente risciacquata. Utilizzandola sulle scarpe, tutto lo sporco andrà via ed esse torneranno come nuove. Nel caso in cui il dentifricio non basti, abbiamo altre soluzioni più aggressive, ma molto efficaci.

Una prima da menzionare è quella dell’aceto bianco, nel caso in cui il tessuto sia molto resistente. Se il problema invece è il fango, basterà fare del bianco d’uovo montato e usarlo per lavare le scarpe. Infine, se le scarpe da pulire sono in pelle e non avete il lucido, potete tranquillamente applicare una crema idratante e poi lucidare il tutto con un panno. Se, però, è presente una macchia particolarmente difficile da togliere, non esitate ad usare una buccia di banana, da passare sopra la chiazza, ed avrete risolto definitivamente il problema.

LEGGI ANCHE: La farina per la tua routine di bellezza: come usarla. E’ l’ingrediente perfetto per la pulizia del viso.

Total
1
Shares
Related Posts