Trovano una montagna nella Repubblica del Congo con il 90% del suolo d’oro puro

Per tantissimi secoli, l’oro è stata una delle cose più preziose e ricercate del mondo. Sia per la sua rarità che per la spettacolarità della sua brillantezza. Questo metallo è alla base dell’economia e proprio per la sua ricerca, sono state fatte spedizioni infinite nel corso dei millenni dell’umanità.
Di recente una particolare scoperta fatta nella Repubblica Democratica del Congo ha lasciato veramente a bocca aperta moltissimi paesi del mondo.

Sembra infatti, che sia stata trovata una montagna, la cui formazione è composta al 90% proprio dal preziosissimo metallo. Questa si trova in un luogo chiamato Luhini. Il popolo di Luhini, che abita in un villaggio presente nei pressi del luogo della scoperta, è letteralmente impazzito. Gli abitanti sono usciti muniti di pale e picconi, scavando persino con le mani per estrarre il prezioso metallo e cambiare la loro vita.

Il livello è stato talmente elevato che le autorità hanno dovuto mettere un freno alla situazione, che stava causando devastazione sia nella montagna che nel villaggio vicino. Dopo che degli esperti hanno appurato che la concentrazione effettiva del prezioso materiale è tra il 60% e il 90%, le autorità dello stato hanno emesso un decreto che evita qualunque attività mineraria proprio nei dintorni di Luhini.

Il caos generato, infatti ha portato al rischio dell’instabilità del luogo e quindi si è dovuti ricorrere a blocchi davvero autoritari. Purtroppo la situazione del paese è dettata da una realtà di povertà. Le ricchezze di questo paese hanno portato a molti momenti della storia in cui si sono verificate morti, tratte di schiavi e commerci illegali.

Insomma invece che trasformare la vita in qualcosa di più bello, le ricchezze e i doni che la natura di questo territorio offre ai suoi abitanti, hanno solamente finito, una nuova volta, per creare un vero e proprio inferno sulla terra. Come potete immaginare l’avidità di pochi supera sempre il bisogno dei molti. Vedremo come in futuro, verrà regolarizzata questa situazione, ma è difficile credere che i beneficiari saranno i poveri abitanti del luogo, che tanto hanno sperato di crearsi una vita migliore.