Stendi i panni dentro casa? Meglio non farlo! Ecco cosa si rischia

Con il tempo variabile che caratterizza le nostre giornata in questo periodo, asciugare la biancheria appena lavata è sempre un tormento.

Molte casalinghe e non solo, quando si dedicano ai lavaggi dei capi, in lavatrice o a mano, cercano sempre di controllare le condizioni meteo, così da beccare la giornata di sole favorevole per asciugare i panni appena stesi.

Capita però che il meteo non è a loro favore e che le giornate di pioggia e nebbia si prolunghino più del dovuto e dunque si è costretti a far asciugare i panni lavati in casa.

Tutti in casa ormai hanno uno stendino pieghevole, alcuni hanno quelli grandi, altri quelli che si trovano in bagno e altri ancora quelli che si appendono al termosifono.

Insomma è un’abitudine di molti, stendere i panni nello stendino dentro casa.

Ma tutti non sanno che si tratta di un’abitudine sbagliata. Non adeguata alla nostra saluta e alla salubrità dell’ambiente della nostra casa.

Questa abitudine infatti determinerebbe un batterio chiamato Aspergillus Fumigatus che prolifera proprio negli ambienti umidi.

Questo tipo di batterio darebbe più fastidio soprattutto a chi soffre di problemi respiratori, come l’asma e al sistema immunitario, respirare le spore del batterio in questione potrebbe peggiorare le proprie condizioni di salute, provocando tosse e respiro affannoso.

Nei casi peggiori, provoca quella che viene denominata aspergillosi, si tratta di un’infezione che interessa i polmoni e che può evolversi in polmonite e broncopolmonite.

Inoltre l’eccesso di umidità determinata dai panni stesi in casa, a quanto pare, aumenterebbe la presenza di acari, muffe e altri parassiti.

Ciò incrementerebbe fortemente anche le allergie.

Dunque sarebbe il caso di evitare di stendere in casa, di comprare chi può un’asciugatrice oppure aspettare che il tempo migliori.

Se non si può proprio fare a meno di stendere in casa, allora, almeno cercate di usare qualche piccolo accorgimento, preferendo le stanze più ventilate ed evitando le stanze che vengono utilizzate maggiormente come stanza da pranzo e camere da letto.

Total
7
Shares
Related Posts