Shamsia Hassani Street Artist Afghana mostra la realtà che vivono le donne nel suo paese


Shamsia Hassani è una street artist che vanta un primato davvero importante: è stata la prima donna a svolgere questa pratica in Afghanistan. Questo luogo sta decisamente attirando molto le attenzioni del mondo, per via delle recenti vicende politiche e militari che lo hanno sconvolto.

Per noi è difficile immaginare le difficoltà che le persone di questo paese debbano affrontare ogni giorno. Molte persone, soprattutto molte donne subiscono maltrattamenti e sono costrette a vivere una vita decisamente diversa da quella delle donne di altri paesi.

Questa artista sta provando a sensibilizzare il mondo, con la sua arte, mostrando gli aspetti con cui ogni giorno, milioni di donne afghane come lei, devono fare i conti.

Shamsia ha studiato all’università di Kabul e dopo aver concluso il suo percorso scolastico ha deciso di combattere con l’arte la battaglia per mostrare la realtà delle donne in Afghanistan.

La sua carriera nel mondo artistico è iniziata dopo aver preso parte ad un laboratorio d’arte offerto nel suo paese da un artista britannico di nome CHU.

Il suo stile artistico è riuscito a toccare i cuori di moltissime persone e le immagini da lei riportate, nelle strade della città, sembrano manifestare tutti i sentimenti che questa donna e molte altre come lei, celano nella loro anima.

Shamsia ha rivelato a coloro che l’hanno intervistata che la gente del suo paese non ha nulla contro l’arte in sé, ma considerano inopportuno e sbagliato che determinate attività vengano svolte dalle donne.

Per moltissime persone, il semplice fatto che una donna voglia dipingere, è considerato un peccato che va punito in maniera alquanto cruda.

Molte volte, durante i suoi lavori, alcune persone sono intervenute minacciandola, e Shamsia ha dovuto abbandonare l’Afghanistan, per non mettere a rischio la sua sicurezza.

Comunque il suo coraggio è veramente qualcosa da ammirare e quando le altre persone non le consentono di esprimere in pubblico i suoi sentimenti, ripiega sulla tela, condividendo su internet i suoi lavori.

Le sue opere permettono di comprendere meglio com’è la vita, secondo i suoi occhi e quello di molte donne afghane