Sempre più donne iniziano a smettere di rimuovere i peli del viso, dimostrando che la barba non è solo per gli uomini

La gran parte delle donne passa molto tempo a curarsi il corpo e soprattutto a eliminare i peli dalle proprie gambe e dalle proprie braccia, ma soprattutto dal proprio volto, rasandosi in modo perfetto, ma la domanda che tutti si pongono è sempre la stessa: questo atteggiamento è giustificato o è fin troppo esagerato, per i tempi che corrono?

Molte donne vedono nella rasatura una parte della loro beauty routine di tutti i giorni, ma in realtà, una campagna che prende il nome di We can face it sta cercando di cambiare la situazione sostenendo la tesi che i peli sul viso per le donne siano una cosa naturale e accettabilissima.

La genetica, in ognuno di noi, può portarci ad avere tantissimi peli sul corpo, sul viso e sul petto in particolare. È un problema che riguarda da vicino gli ormoni e che ci porta ad una crescita eccessiva che è molto difficile da controllare e da tenere a bada.

Harnaam Kaur, una donna di 27 anni, sta guidando il movimento, secondo cui le donne dovrebbero essere fiere di portare i peli su viso. Lei ha iniziato a notare una crescita esponenziale della peluria sul viso, verso gli undici anni, per via di una sindrome nota dell’ovaio policistico, un problema di ormoni, come dicevamo prima.

Per questo, ha deciso nel tempo di affrontare di petto il problema: vuol dare un esempio per tutte quelle donne vittima di bullismo per la loro condizione o per la loro volontà, ben più che precisa. Nel 2016 è anche entrata nel Guinness world records, come la donna più giovane ad avere una barba così folta.

Nel video testimonianza qui in basso potrete vedere di più. Siamo sicuri che anche voi, almeno una volta nella vita, avete rimuginato su un problema simile.
Non vi resta che guardare l’esempio di Kaur.