Sei in grado di risolvere il quiz dei tre interruttori e una lampadina? Provaci!

Gli enigmi e i quiz social sono sempre dietro l’angolo di ogni network, infatti, specie in un momento del genere, sono tantissimi gli utenti che hanno deciso di gettarsi a capofitto in test del genere.
E ce n’è uno che è molto semplice, almeno all’apparenza.

A piano terra ci sono tre interruttori uguali, solo uno di questi accende una lampada che si trova in soffitta. Si dice che gli interruttori possano essere accesi ogni volta che vogliamo, ma solo una volta possiamo salire le scale per verificare se le lampade siano accese o spente.

Dal piano terra è impossibile verificare se la luce è accesa o spenta. A questo punto ci si chiede: qual è l’interruttore che è collegato alla lampada? Prima di continuare con la lettura, prova a rispondere al quesito, poiché fra poco ti daremo la soluzione.

Da Sinistra verso Destra abbiamo gli interruttori A, B e C

Il pensiero laterale è la chiave per trovare la soluzione finale al problema. Quello che dobbiamo fare è accendere l’interruttore A per circa cinque minuti e poi spegnerlo.

Attivare l’interruttore B e quindi precipitarsi in soffitta. Se la lampada è accesa, una volta là, il B era l’interruttore corretto. Se la lampada è accesa ed è molto calda, allora è l’interruttore A. Se è fredda o spenta, si tratta dell’interruttore C.

Lo psicologo Bono ha inventato l’espressione “pensiero laterale” in riferimento a un processo diverso dal pensiero normale, lineare, cui siamo abituati oggi, diverso, insomma, dal modo classico e tradizionale di pensare.

Nel pensiero laterale, dobbiamo lasciarci alle spalle alcune inibizioni, e solo grazie a questo saremo in grado di risolvere alcuni problemi che ci appaiono complessi e delicati più del solito.

Nel processo del pensiero laterale, hanno la meglio quelle persone che ragionano in modo creativo, e non razionale.
E tu eri riuscito a risolvere il quiz senza ricorrere alla soluzione? Se lo hai fatto sei un tipo geniale, come pochi.

LEGGI ANCHE: Sfida: perché non riesci a capire questo indovinello