Secondo uno studio l’acqua di rosmarino ringiovanisce il cervello. Ecco tutti i benefici


Molto spesso si pensa che il rosmarino sia una pianta semplice, usata solo per insaporire i cibi.

In realtà è una pianta che ha enormi capacità anche in altri ambiti e che se usata nel modo corretto può essere ottima per il nostro benessere psicofisico.

Uno studio dell’università inglese della Northumbria, ci dice che gli effetti dell’acqua di rosmarino sono tanti e favoriscono la memoria e tutte le capacità cognitive e addirittura sono ottime contro l’invecchiamento del nostro cervello.

Addirittura si arriva a sostenere che consumare idrolato di rosmarino può anche ringiovanire la nostra mente di ben 11 anni.

Una tazza da 250 ml di acqua al rosmarino al giorno può portarci ad una forte capacità memoriale e ad assumere informazioni superiori al 15% per la nostra memoria. Può anche ridurre infiammazioni a carico del nostro sistema nervoso.

Inoltre questa pianta favorisce il buonumore e riduce lo stress e porta benefici a livello cardiovascolare. È sufficiente usare due cucchiai in una tazza da sorseggiare nel corso del giorno, e per gli amanti delle tisane sarà possibile anche preparare un ottimo infuso: basterà portare l’acqua in ebollizione in una pentola e aggiungere foglie essiccate di rosmarino. Lasciare tutto a riposo per dodici e ore, filtrare e il gioco è fatto.

Ottimo insomma, per ridurre il carico di stress e aumentare il buonumore del nostro corpo e della nostra mente. Specialmente nei periodi più carichi di lavoro e di studio, quello del rosmarino può essere un ottimo diversivo per fare del nostro meglio ed evitare che, lo stress arrivi a sormontare le nostre capacità.

Ovviamente è importante sempre saper distribuire i carichi di lavoro nell’arco della giornata, il rosmarino può aiutarci in questo senso. Non vi resta che coltivare una pianta di rosmarino in casa e provare le varie ricette.

Potrebbe interessarti anche: Come preparare il tuo olio di rosmarino