Sapete perché i muscoli fanno male dopo l’allenamento? Non è l’acido lattico. Ecco la spiegazione.

Chi non ha mai provato i cosiddetti doms? Ovvero i dolori muscolari che si presentano dopo un attività fisica, spesso anaerobica, particolarmente intensa o quando si è fuori allenamento? Spesso chi prova questi dolori muscolari post esercizio decide di abbandonare la routine di allenamento, ma è sufficiente conoscere il modo per evitarli per continuare ad allenarsi serenamente e senza questo tipo di fastidio.

Innanzitutto qual è il motivo del presentarsi di questi dolori? In pratica i muscoli hanno bisogno di allenamento per abituarsi allo sforzo. Le sensazioni di dolore e rigidità, si presentano di solito 24 ore dopo l’esercizio e prendono il nome di indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata (doms) il motivo di tale sindrome sarebbe provocata dalle contrazioni muscolari non abituali e dal loro allungamento contestuale.

Ciò capita in quei fisici non allenati o che si approcciano a un livello di allenamento superiore a cui il muscolo non è abituato.
Il disagio può durare fino a 10 giorni, in quel caso basta alternare le fasce muscolari o riposare i muscoli a giorni alterni adottando magari un allenamento aerobico. Cosa fare per evitare il dolore?

1. Adotta i tuoi tempi: Svolgi gli esercizi con i tuoi ritmi ascoltando il tuo corpo, in questo modo il muscolo potrà rigenerarsi.
2. Fai pratica: La soluzione per e evitare i doms e quei fastidiosi dolori è essere costanti nell’allebamento. Abituarsi al lavoro muscolare renderà i muscoli più tolleranti nei confronti dello sforzo e il dolore sarà inferiore man mano che l’allenamento diventa sempre più frequente.

3. Scegli bene gli esercizi: occore fare una routine di allenamento che coinvolge più movimenti contemporaneamente, ciò permette di dare ai muscoli più tempo per tornare al loro stato “naturale”e abituarsi alla fatica. Se ad essere molto affaticati sono i muscoli della parte superiore del corpo sarà bene inframezzare l’allenamento con esercizi per la parte inferiore e viceversa.

Potrebbe interessarti anche: 6 esercizi per mantenersi in salute, fondamentali per le donne oltre i 40 anni