Sapete cos’è la Vestitofobia? Magari ne soffrite e non conoscevate il nome di questa particolare paura

In psicologia, la fobia è una paura irrazionale nei riguardi di qualcosa o qualcuno, che può arrivare anche a limitare l’autonomia di una persona. Il sintomo che si nota maggiormente, nel momento in cui si presenta una fobia, è che il soggetto che ne soffre vuole evitare accuratamente di poter stare nei paragi di qualcosa che la possa scatenare.

Esistono davvero moltissimi tipi di fobia; tra le più comuni sicuramente l’Aracnofobia (ragni) e l’Agorafobia (spazi aperti), ma possiamo trovarci davanti a persone con fobie davvero assurde e che mai avremmo pensato potessero esistere. Tra queste, per esempio, troviamo di certo la Vestitofobia, che come suggerisce il nome, è la paura dei vestiti.

Foto: pixabay/aytuguluturk

Secondo gli esperti, questa particolare paura, si può presentare successivamente ad eventi traumatici che possono coinvolgere degli indumenti specifici o il tessuto con il quale sono creati. Come ad esempio, i maggiori esempi di Vestitofobia li troviamo all’interno dell’esercito, molti soldati infatti associano i loro vestiti da lavoro a brutte esperienze o brutti ricordi, portando così a galla questa particolare problematica.

In alcuni individui, gli indumenti stretti portano alla sensazione di claustrofobia e di conseguenza alla vestitofobia. Odiano indossare abiti soprattutto quelli stretti, perchè si sentono troppo costretti e talvolta quasi soffocare, insomma provano delle sensazioni spiacevoli dovuti proprio alle loro paure.

Chi è affetto da questa fobia vorrebbe poter vivere senza abiti addosso. Come molte fobie anche questa può essere ereditaria. Infatti se dei bambini hanno vissuto la loro infanzia con dei familiari che soffrivano di questa problematica, è molto probabile che crescendo questa si manifesti anche in loro.

Come la maggior parte delle fobie, i sintomi si manifestano come attacchi di panico e ansia: iperventilazione, difficoltà respiratorie, nausea e tremori. Ovviamente ognuno di noi reagisce in maniera diversa, con più o meno sintomi e anche in base alla situazione in cui ci troviamo nel momento in cui si manifesta la problematica.

Una buona cura per cercare di alleviare i sintomi della fobia, risulta essere la terapia dell’ipnosi. Questa particolare fobia infatti, a lungo andare, può portare ad una grande e grave interferenza con la vita quotidiana. Nonostante molti medici prescrivano dei farmaci per la cura delle fobie, è sempre consigliabile cercare altre vie di guarigione.