Sapete che esistono monete da 5 centesimi rare? Ecco quali sono e il loro valore


Ci sono monete che valgono più delle altre. La numismatica è un settore molto seguito, che si rivolge soprattutto a collezionisti e che raccoglie le monete più importanti della nostra storia.

Bene, a questo proposito è bene citare una monetina che ha poco valore, in casi normali, ma che in alcune situazioni particolari giunge a valori ben più alti. Vediamo insieme quali e di quale moneta si tratta.

Parliamo dei 5 centesimi, che vale un ventesimo di euro ed è composta da acciaio ricoperto di rame. La moneta pesa 3,92 grammi ed ha uno spessore di 1,67 mm. Gli assi sono alla tedesca e il contorno con filetto orizzontale in incuso. Anche in questo caso, abbiamo un lato comune con un design differente a seconda del Paese di riferimento.

Si tratta sempre di un lavoro di Luc Lucyx e a sinistra è presente il valore della moneta mentre a destra abbiamo una immagine che rappresenta la Terra che viene passata da sei linee che uniscono dodici stelle. Ovviamente i richiami sono espliciti verso l’Europa. Sulla moneta italiana è incisa la figura del Colosseo.

Abbiamo alcune monete però di 5 cents che passano al valore di 1 o 15 euro. Ma abbiamo anche quotazioni che salgono a circa 40 euro: 5 cents di alcuni Paesi come Irlanda, Grecia, Spagna, Portogallo, emessi nel 2012, valgono 1 euro. I 5 cents di Malta del 2008, con il tempio di Mnajdra, valgono 1 euro. I 5 cents della Repubblica di San Marino, conio 2003, valgono anche 10 euro, mentre quelli della zecca di Roma, sempre stesso anno, arrivano a 15 euro.

E così le monete da 5 centesimi rari della zecca Vaticana, conio 2002, valgono 40 euro. Insomma, mica male per una monetina che spesso consideriamo con troppa nonchalance.