Sapete che esistono monete da 2 centesimi che valgono fino a 2.500 euro? Ecco quali sono

Ci sono monete che valgono più delle altre. Come è possibile, direte voi? Bene, a volte può capitare che alcune monete vengano emesse dalla Zecca di Stato per commemorare particolari eventi o per errore.

Eh sì, errare è umano, e a volte capita che siano messe in circolazione alcune monete fallate o sbagliate che col tempo finiscono per diventare molto rare e quindi per acquisire un valore inestimabile.

Parliamo per esempio della moneta da 2 centesimi, composta da acciaio placcato in rame. Questa ha un diametro di 18,75 mm e pesa solo tre grammi, gli assi sono alla tedesca e il contorno è composto da un filetto orizzontale in incuso.

Come molti sanno, il lato comune di queste monete è stato inciso da Luc Luycx e mostra un globo in basso a destra. Sulle incisioni possiamo notare i Paesi membri dell’Unione Europea, che sono 15 e la metà settentrionale dell’Africa e la metà occidentale dell’Asia.

Nella zecca di Roma, questa valuta presenta su un lato, quello dritto, la mole Antonelliana, ma il disegno della Mole è stato coniato per errore su alcune monete da 1 centesimo, cosa che ha provocato una vera e propria caccia al tesoro che ha ingolosito i collezionisti di numismatica.

I 2 centesimi arrivano a un valore anche di 2500 euro quando ritroviamo su di essi l’illustrazione della moneta da 1 centesimo, ma che conserva il diametro di quella da 2. Ah, e ricordate che il valore del 2 centesimi del Vaticano, coniato in 67mila esemplari nel 2002 è di ben 110 euro.

Mica male, alla fine. Fra le altre cose i Paesi della zona Euro stanno abbandonando la produzione di monete da 1 e 2 in ciò alla fine farà sì che la rarità di queste possa arrivare a farle acquisire un valore molto alto. Pensateci bene prima di darli via con nonchalance.

LEGGI ANCHE: Quali sono le Lire più rare? Ecco quanto valgono le monete che potreste avere in casa, meglio controllare!