Sapete a cosa serve il fondo concavo delle bottiglie di vino? Ecco qual è la spiegazione


il vino è una di quelle bevande che accompagna l’umanità sin dai tempi più antichi. Le su proprietà benefiche sono note, tanto che è addirittura il medico a consigliare “due dita di vino” ad ogni pasto. Che il vino, poi, rappresenti anche una eccellenza italiana, ed uno dei maggiori export. Uno degli elementi essenziali è, ovviamente, il packagging del prodotto, ovvero le bottiglie.

Tutti abbiamo avuto di notare, almeno una volta, che le bottiglie di vino abbiano il fondo concavo. A cosa è dovuta questa particolare forma? Le ragioni sono molteplici. In primis, la ragione è di tipo storico. Prima della produzione industriale, infatti, le bottiglie venivano prodotte a mano, da chi soffiava il vetro.

In questo caso il fondo concavo serviva per una pura questione pratica, ovvero per permettere alle bottiglie di rimanere in equilibrio, dato che l’effetto del soffio creava delle bottiglie dal fondo tondo, che non riuscivano a rimanere in piedi. Per questo i mastri vetrai preferirono modellarle così.

Con l’avvento della produzione industriale si provò a cambiare, ed alcuni provarono a crear delle bottiglie dal fondo piatto, anche per dare un senso di discontinuità con quella che veniva considerata pura “tradizione”. Ma questo approccio venne ben presto abbandonato a causa di alcuni motivi di tipo tecnico.

Ci si è accorti infatti che con il fondo concavo tutti i sedimenti insolubili, formazioni di scarto del vino causate dalla fermentazione chimica, rimanevano sul fondo, mentre si versava il vino, separandosi così dal resto del liquido. Questa fu la principale ragione che spinse i produttori ad attuare una politica tradizionalista sulle bottiglie.

In realtà questo approccio viene utilizzato anche per diversi vini, come gli spumanti, i cui sedimenti si depositano sul collo della bottiglia, e vengono rimossi con l’estrazione del tappo. Come mai allora si è continuato ad usare bottiglie dal fondo concavo? Il motivo è semplice.

Il fondo concavo, infatti, riesce a raffreddare l’interno della bottiglia in maniera più veloce, garantendo un contatto maggiore tra il liquido alcolico ed il ghiaccio. Rappresenta inoltre una grande utilità nell’atto del versare il vino, garantendo una presa maggiore sulla bottiglia, e quindi rappresentando una soluzione più comoda.

Un ulteriore vantaggio è rappresentato dal fatto che questa conformazione “a campana” garantisce una maggiore resistenza meccanica alla pressione dei gas contenuti nello spumante e nel vino.