Ronaldo fa un regalo speciale alla mamma del valore di ben 100mila euro. Glielo ha fatto trovare con un mega fiocco rosso.


Il giocatore della Juventus Cristiano Ronaldo, dopo l’inizio dell’emergenza coronavirus in Italia, è volato insieme alla sua famiglia in Portogallo.

Ronaldo, Georgina e i bambini si sono rifuggiati nella villa nell’Isola di Madeira dedicandosi completamente alla sua famiglia. Ronaldo ha voluto avvicinarsi alla mamma.

Foto: Instagram/Cristiano Ronaldo

Dopo l’allontanamento da Torino, il bomber è stato travolto da alcuni pettegolezzi, riguardo la sua quarantena. Infatti a far parlare è stato il video della sorella di Ronaldo, Elma Aveiro, che mostrava alcune immagine del compleanno del figlio, in cui vi era anche Ronaldo e non solo, nel video comparivano una ventina di persone.

Inoltre a far discutere è stato anche l’allenamento di Ronaldo allo Stadio del luogo. Il calciatore non è proprio riuscito a tenersi lontano dal campo e dal pallone, infatti come da bambino ha raggiunto il campo di Funchal, Clube Desportivo Nacional, e in quel caso l’assessore alla sanità dell’isola aveva fatto sapere “Nessun privilegio gli verrà concesso”.

Ronaldo ha deciso di passare la quarantena nell’isola per avvicinarsi alla mamma, la signora Dolores Aveido che si è ripresa da poco dopo che è stata operata in seguito ad un ictus. Insomma un momento non facile, ma che si è risolto nel migliore dei modi, e per festeggiare, al meglio, in occasione della festa della mamma, che si festeggia un po’ prima rispetto all’Italia, Ronaldo ha fatto un regalo speciale alla signora Dolores.

Il giocatore ha donato alla mamma una Mercedes Glc Coupé 350 del valore di 100mila euro. La foto con il regalo è stata condivisa su Instagram dalla mamma di Ronaldo che ha corredato la foto scrivendo queste parole: “Grazie ai miei figli per i regali che ho ricevuto oggi. Buona festa della mamma”

Potrebbe interessarti anche: Georgina Rodriguez infiamma Instagram con i suoi allenamenti, ma la figlia rovina l’atmosfera. Ecco cosa ha combinato