Roma, A fine turno l’autista parcheggia il bus sotto casa e va a dormire

Dopo aver terminato il turno, il conducente del bus Atac ha parcheggiato il mezzo in una piazza di Monteverde.

L’autobus è stato parcheggiato vicino casa del conducente, ma molto lontano da dove si sarebbe dovuto trovare realmente. Il dipendete ha così deciso di parcheggiare l’autobus sotto casa propria invece che nel deposito comunale, come da regolamento.

E’ stato fatto un test anti-droga sul conducente, dopo i sospetti di alcuni colleghi. Secondo il giornale “Il Messagero” molti colleghi sospetterebbero che il conducente avesse fatto uso di sostanze stupefacenti. Sarebbe questa secondo loro la ragione che avrebbe spinto il conducente a parcheggiare il bus sotto casa propria, invece di portarlo al deposito.

A fine turno l’uomo ha fatto scendere tutti i passeggeri dal bus, ma non è rientrato alla rimessa. Ogni bus dell’Atac è tracciato tramite dei Gps che sono connessi 24 ore su 24. Il navigatore quindi mostra ogni spostamento che fa il guidatore.

Secondo quanto dimostrato dal navigatore l’uomo avrebbe viaggiato a velocità folle per arrivare dal deposito al luogo in cui il bus è stato lasciato e ritrovato la mattina seguente.

L’azienda dei trasporti ha subito sospeso l’autista. L’uomo è ora sotto commmissione disciplinare e quello che ha fatto rischia di costargi caro. Sopratutto se il test risultasse positivo.

La sindaca Raggi ha anche commentato il gesto sul web, sanzionandolo. Ha scritto un lungo post su Facebook.

L’autobus di ben 12 metri è stato lasciato come una normale auto parcheggiato in una piazza di Monteverde. L’uomo avrebbe dovuto anche sapere che quasi tutti i bus della municipalizzata sono tracciati h24 tramite dei Gps, la bravata non sarebbe mai sfuggita agli occhi dell’Atac.

L’orario in cui l’autista è arrivato a fine corsa erano le 00.40, ma peccato abbia deciso di autoconcedersi uno strappo a casa. Senza più un passegero a bordo, dopo essere arrivato alla rimessa, invece di parcheggiare pare abbia deciso di andare dritto verso casa. La sua utilitaria a quanto pare era parcheggiata a Monteverde.

Forse avrà pensato “Tanto non se ne accorge nessuno!”, peccato per i Gps e per la grandezza del mezzo. Infatti sembra che qualche residente abbia chiamato l’Atac per informazioni su quel bus, pensando fosse guasto.

L’Atac se nè accorta e come, anche se non ha identificato subito l’autore del gesto. La fuga del bus è anche stata immortalata dalle telecamere di sorveglianza, il conducente nasconde anche il viso, ma in alcuni frame la sua faccia si vede. E incrociando i turni hanno scoperto il colpevole.