Ricordate H7-25, l’alieno di “Uno Sceriffo extraterrestre” con Bud Spencer? Ecco che fine ha fatto oggi, non ci crederete

Tutti hanno impresso nella memoria un ricordo indelebile per Bud Spencer, attore indimenticabile che negli anni ci ha fatto divertire con i suoi film memorabili.

Vi ricordate la pellicola “Uno sceriffo extraterrestre… poco extra e molto terrestre”? è uno dei pochi lungometraggi in cui l’attore napoletano non è affiancato dal fedele compagno Terence Hill ma da un simpatico bambino.

Nel film di Michele Lupo, uscito nel 1979, il bambino è un alieno che proviene da un altro pianeta e si imbatte per puro caso nello sceriffo di contea Scott hall, questo, pur non credendo alle parole del ragazzino, lo difende a suon di pugni e schiaffoni, come ci ha abituato, dai malvagi di turno, tirandolo sempre fuori dai guai.

In molti oggi si chiedono che fine abbia fatto quel ragazzino che, dopo l’enorme successo del film, sembrava avere la strada del mondo dello spettacolo spalancata.

scena commovente

Pubblicato da H725 su Mercoledì 3 dicembre 2008

Scopriamolo insieme. Cary Guffey, classe 72, quando è ingaggiato per far parte del cast del film sopracitato non è nuovo al mondo del cinema, anzi, qualche anno prima, aveva lavorato con un maestro del cinema mondiale, come Steven Spielberg, nel film cult Incontri ravvicinati del terzo tipo, in cui vestiva i panni di Barry Guiler, un bambino rapito dagli alieni.

E quindi prosegue su questa scia interpretando H7-25, nel film con Bud Spencer, sostenendo un ruolo fondamentale.

Questa pellicola gli ha donato un successo planetario e il film ebbe anche un sequel, visto che era andato così bene “Chissà perché… capitano tutte a me”.

Cary Guffey com’è oggi

Pubblicato da H725 su Mercoledì 3 dicembre 2008

Nel sequel i due protagonisti, Bud e il piccolo alieno, si incontrano nuovamente, facendo di nuovo sognare i fan di tutto il mondo.

In molti erano pronti a scommettere su una rosea carriera di Cary, tanti lo vedevano come l’astro nascente del cinema internazionale, d’altronde chi alla sua età poteva vantare collaborazioni con Spielberg e Spencer?

Invece, dopo aver lavorato in qualche produzione televisiva, si rende conto che non era tagliato per questo genere di cose e torna sul grande schermo in poche altre occasioni fra cui, nel film, La foresta silenziosa e Stroker Ace.

Le sue ultime apparizioni al cinema risalgono al 1985 con Guerra dei colori al cinema e Nord e sud in tv, alla prima puntata della serie. Da quel momento, Cary Guffey si rende conto che la carriera attoriale non fa per lui e decide di lasciare il mondo dello spettacolo a soli 17 anni.

Si dedica quindi agli studi in cui riesce brillantemente e consegue un master in materie economiche.

Oggi vive e lavora come consulente finanziario, in Alabama e ha due figli. È sposato dal 1997. Chissà cosa racconterà ai due bambini, un giorno, sul suo glorioso passato da attore.

Ecco una scena tratta dal famoso film:

E voi lo ricordavate?