Ricordate Francesca Dario? Era un’allieva di Amici di Maria De Filippi, ecco come la ritroviamo oggi


Chi non conosce il programma Amici di Maria De Filippi. La storia del programma ha inizio quasi 20 anni fa. Sono stati innumerevoli i talenti che hanno calcato le porte dello show e molti di questi hanno continuato la loro carriera e sono diventati dei personaggi di spicco del panorama musicale e della danza italiano e mondiale.

Tra questi personaggi una ballerina è rimasta impressa nei cuori di molti appassionati ed è proprio Francesca Dario. Tanti anni sono passati dall’edizione in cui fu presente la ballerina, infatti la sua partecipazione avvenne nel 2004/2005.

Foto: Instagram/Amici.story

La ragazza si fece notare e riuscì ad arrivare alla fase serale del programma. Dopo ormai 16 anni la bella Francesca è molto cambiata e mostra una bellezza che lascia senza fiato. La sua passione per la danza è rimasta molto presente e forte nella sua vita, infatti attualmente è una coreografa ed insegna ballo nell’Oliva Contemporary Dance Project.

Francesca ha fatto davvero tanta strada rispetto ai suoi giorni tra i banchi della scuola di Amici e la sua vita è costantemente riportata nelle numerose foto che lei stessa pubblica sui social, in particolare sul suo profilo Instagram.

Nel corso degli anni la sua vita è sempre stata accompagnata dalla danza, da dopo Amici ha partecipato come danzatrice e solista nella Compagnia Pantarei e nel 2010 ha danzato per Complexions Xontemporary Ballet a New York City. Ha partecipato a tanti progetti e video musicali, tra i quali uno per la famosa cantante Beyonce.

Oggi la bella Francesca è mamma di un bellissimo bambino e curiosando sul suo profilo possiamo vedere alcuni scatti che la ritraggono proprio intenta a praticare l’arte a cui ha dedicato la sua vita e siamo sicuri che continuerà a farlo per tutto il resto della sua esistenza.


LEGGI ANCHE: L’ex insegnate di danza di Amici di Maria De Filippi si toglie qualche sassolino dalle scarpe, ecco cosa dice Steve LaChance sulla trasmissione.