Ricordate Fabiano Reffe “Fefé” del Grande Fratello 6? Ecco come lo ritroviamo a distanza di 13 anni.

Di certo l’edizione del Grande Fratello che tutti ricorderiamo è la prima quella di Pietro Taricone, vinta da Cristina Plevani.

Ormai di edizioni ne sono state fatte ben 16, per non contare pure quelle dei Vip, di personaggi ne sono passati all’interno della casa più spiata d’Italia. Se alcuni, hanno trovato il successo nel mondo dello spettacolo, altri seppur inizialmente sembravano dei personaggi forti, poi sono scomparsi.

Alcuni sono stati recuperati da Barbara D’Urso con qualche ospitata televisiva nei suoi programmi, altri invece sono stati proprio dimenticati.

Uno tra i personaggi che appena uscito dalla casa, sembrava dover rimanere per un po’ nel mondo dello spettacolo fu Fabiano Reffè, soprannominato e conosciuto più che altro con il suo soprannome “Fefè”

Fu concorrente nell’edizione del Grande Fratello del 2006, la prima edizione condotta da Alessia Marcuzzi. Quell’anno il vincitore fu Augusto De Megni, che spesso è ospite a Mattino 5 e tra i concorrenti invece c’era anche Filippo Bisciglia, oggi conduttore di Temptation Island.

Dopo l’esperienza del Grande Fratello, Fefè approdò sul trono di Uomini e Donne, lì scelse Marta Bacchi, ma la loro storia non decollò, fini quasi sul nascere.

Negli anni seguenti, il gieffino, ebbe dei problemi giudiziari, era stato accusato di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga, sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Accuse pesanti cui si era sempre proclamato innocente.

Nel 2013 il suo incubo terminò con l’assoluzione. Raccontò: “Sono contento che la giustizia abbia fatto il suo corso, fino a una sentenza che era doverosa. Spero che questa mia storia faccia riflettere tanta gente che si trova indagata ingiustamente, e possa dare loro la forza di andare avanti. Io ho creduto nella giustizia, ho creduto che questo incubo, prima o poi, sarebbe finito. Ora vorrei che tutta l’Italia sapesse che ero innocente, perché psicologicamente, proprio all’apice del successo, accuse come queste possono rovinarti”

Proprio quell’episodio probabilmente fermò la scalata verso il successo del giovane ciociaro, che oggi abita a Napoli, dove lavora in una palestra come personal trainer ed è anche papà.