Questo artista sembra ringiovanire le suoi clienti con il suo incredibile talento: 16 Foto


Il trucco fa parte della nostra vita da migliaia di anni. Nel corso di molti secoli, tantissime persone si sono dedicate anima e corpo alla ricerca di nuovi sistemi per rendere più piacevole alla vista il nostro aspetto e fornirci degli escamotage per nascondere i segni dell’invecchiamento.

È possibile scoprire una infinità di modifiche estetiche, partendo dagli antichi giorni della regina Cleopatra, con il suo iconico trucco che ne contornava gli occhi, fino agli ultimi espedienti delle tecniche moderne. Al giorno d’oggi il make up è diventato una vera arte e per quanto semplice possano sembrare certe procedure, richiedono davvero molta creatività, manualità e soprattutto una corretta gestione e precisione degli strumenti.

Come in tutte le arti, anche in questo ambito è possibile ammirare artisti di grande talento, che riescono ad emergere rispetto alle altre persone. Un grande esponente dell’arte del make up è senza ombra di dubbio un artista di nome Vadim Andreev.

Questo esperto truccatore russo ha iniziato il suo percorso in questo settore quando aveva appena 16 anni, e nel corso di oltre due decenni di professione ha raggiunto delle vette davvero elevate, sorprendendo milioni di persone in tutto il mondo, con le trasformazioni che riesce a regalare alle sue clienti.

Vadim condivide moltissimi dei suoi risultati su Instagram e il suo account è seguito da decine di migliaia di follower, che non esitano a mostrare il loro apprezzamento e la loro stima per le fotografie e i consigli dispensati dal loro “idolo del make up”. Vogliamo mostrarvi oggi alcune fotografie che mostrano le sue realizzazione con “effetto cenerentola”. In questi scatti potrete ammirare le sue clienti, prima e dopo i trattamenti ricevuti da Vadim. In certi casi i risultati sono così sorprendenti che più che un artista del trucco sembra di affidarsi ad un vero manipolatore del tempo.

1.

2.

3.

4.

5.

6.

7.

8.

9.

10.

11.

12.

13.

14.

15.

16.