Questa è la collina del mitico sfondo di Windows XP, 25 anni dopo


Tutte le persone che hanno vissuto nei fantastici anni ’90 non potranno mai dimenticare alcune particolarità di quel periodo. Soprattutto per gli amanti dei computer, un elemento comune e immancabile era il fantastico sfondo tipico di Windows XP! Molte foto che abbellivano i nostri desktop erano proprio fotografie della natura, che mostravano certi scenari in tutto il loro splendore.

Sicuramente chiunque abbia avuto un sistema operativo Windows XP, non potrò dimenticare lo sfondo chiamato “Bliss”, comunemente chiamato “l’immagine della collina verde”. Questo era uno sfondo davvero caratteristico, che all’epoca sembrava proprio mostrare tutta la bellezza e la lucentezza dei colori, degli schermi di “ultima generazione”.


credit: Youtube/ANDREW LEVITT

L’autore di questo scatto è Charles O’Rear. Quest’uomo è un famoso fotografo che lavora per la rivista National Geographic da oltre 25 anni. O’Rear ha scattato questa splendida immagine nell’ormai lontano 1996, quando venne inviato, per fare un reportage nella Napa Valley, in California.

In questo luogo, il fotografo avrebbe dovuto immortalare i particolari campi di vino della regione.
Sono trascorsi 25 anni da quel famoso scatto e oggi l’aspetto di quella famosa collina è decisamente cambiato. Un famoso YouTuber, Andrew Levitt si è recato sul luogo per tentare di ricreare il famoso scatto.


credit: Youtube/ANDREW LEVITT

Tuttavia nel corso degli anni l’area è talmente cambiata che fare uno scatto identico è impossibile. La zona ormai è completamente ricoperta da vitigni e il suo panorama è completamente diverso. Il fantastico verde intenso, del famoso sfondo di Windows, ha lasciato il suo posto ad un verde molto più scuro, al punto da sembrare quasi un luogo completamente diverso.

Per tanti anni, questa immagine ha fatto compagnia a milioni di persone nel mondo e ci sono luoghi come uffici, o anche determinate persone, che sono affezionate ai loro vecchi pc, che sicuramente utilizzano ancora questa immagine, osservandola praticamente tutti i giorni, senza sapere che si tratta di un luogo reale.