Questa banconota da 0 euro esiste davvero. Non è photoshop. Ecco perché è stata emessa e quanto vale

Non ci si può comprare nulla, ma è un tesoro per tutti i collezionisti, ecco la prima banconota da zero, prodotta dalla BCE. Quando è stata annunciata la soppressione della produzione di banconote da 500 euro e dei centesimi del valore di uno e due, nessuno si sarebbe mai aspettato che sarebbe comparsa una banconota da zero euro, dal valore nullo quindi.

Eppure è proprio così. La Banca Centrale Europea ha emesso i primi 5000 pezzi di un nuovo taglio, quello da zero euro. La nuova banconota, pur essendo di valore nullo, sta andando a ruba e viene venduta a 2 euro e 50 centesimi a pezzo.

E non si tratta mica di un falso, il nuovo taglio, infatti godrà di tutte le protezioni del denaro emesso dalla BCE con tanto di filigrana e ologrammi.

Con questa banconota non si potranno compiere acquisti ma sicuramente rappresenta una chicca per tutti i collezionisti, al punto che sono andate a ruba in sole 24 ore, come ha fatto sapere l’ente comunale di Kiel. La banconota è stata infatti prodotta per rendere omaggio alla città portuale di Kiel, capoluogo dello stato federato Schleswing-Holstein, quello più a nord della Germania.

Sul fronte della banconota è rappresentata la Gorch Fock II, nave di addestramento della marina tedesca e sul retro son stampati tutti i principali monumenti europei, come la Tour Eiffel, la Sagrada Familia e il Colosseo.

La Banca Centrale Europea ha già ordinato una seconda batch delle banconote e già oggi sono ordinabili anche online. Non è la prima volta che vengono emessi tagli speciali per commemorare un evento in particolare.

In Germania e Austria, per esempio, si eran prodotte delle banconote dedicate a Mozart, sulle quali era rappresentata la casa natia del grande compositore, anziché i design classici. Per il 500esimo anniversario della Riforma Luterana, invece, la Banca aveva prodotto monete speciali del valore di venti e 50 euro.