Pulire le posate utilizzando solo rimedi naturali

Spesso può succedere, utilizzando le posate in acciaio, che queste con il tempo si anneriscano o comunque perdano il loro iniziale splendore. Questo capita anche con l’uso delle posate in argento, in quanto questo materiale tende ad ossidarsi. Ovviamente in commercio esistono molti prodotti creati appositamente per la risoluzione di questo problema ma, nella maggior parte dei casi, sono ricchi di sostanze chimiche nocive.

Proprio per questo motivo oggi vogliamo mostrarvi alcuni rimedi naturali davvero efficaci, che ci daranno la possibilità di far risplendere le nostre posate, con dei semplici ingredienti solitamente già presenti all’interno delle nostre dispense e che costano molto poco.


credit: pixabay/cocoparisienne

Per quanto riguarda le posate in argento, come detto in precedenza, con il passare del tempo si crea su di esse una fastidiosa e antiestetica patina scura, ma per fortuna è facilmente rimovibile. Questa è causata dall’ossidazione del materiale che si va a creare a contatto con l’ossigeno presente nell’aria

1. Alluminio e sale
Uno dei metodi più efficaci è quello che si ottiene con l’unione di sale e alluminio. Basterà utilizzare dell vaschette in alluminio, dentro le quali andremo a posizionare una abbondante quantità di sale e su di esso, andremo a riporre le nostre posate. A questo punto prenderemo l’acqua, portata ad ebollizione, e la verseremo all’interno della vaschetta.

In questo modo, con il passare del tempo, le nostre posate torneranno a brillare. Per un maggiore risultato, unire al sale anche una piccola quantità di bicarbonato di sodio. Dopo circa mezz’ora, risciacquare le posate ed asciugarle con un panno pulito in cotone.

2. Sapone di Marsiglia
Per utilizzare questo metodo, la prima cosa da fare è dare una prima pulita alle nostre posate, in modo da eliminare la parte superficiale della patina, successivamente risciacquare ed asciugare con un panno in cotone. A questo punto ripetere la pulizia utilizzando il sapone di Marsiglia ed aiutarsi, per le forchette, con dello spago. Dopo aver concluso il procedimento, risciacquate ed asciugate il tutto con un panno di lana.


credit: pixabay/artemtation

3. Posate in acciaio
Per quanto riguarda le posate in acciaio, basterà l’utilizzo del bicarbonato di sodio. Prendere una pentola abbastanza capiente e dopo averla riempita con l’acqua, versare al suo interno una piccola dose di bicarbonato di sodio. Una volta portato il tutto ad ebollizione, immergere le posate e lasciarle in ammollo per circa 10 minuti.

A questo punto raffreddare le posate utilizzando l’acqua fredda ed asciugarle con l’aiuto di un panno in cotone. Se si dovessero presentare ancora dei fastidiosi aloni, inumidire un panno con aceto bianco e succo di limone e strofinarlo sulle posate, prima di asciugarle definitivamente.